Banner Top
Banner Top

Consiglio comunale senza acuti

Un Consiglio comunale in tono minore quello celebrato stamane nell’aula consiliare “Vennitti”. In particolare si è parlato di una modifica all’Accordo di Programma tra i Comuni di Vasto – San Salvo – Cupello circa l’attuazione del progetto “Percorso Vita“, ovvero di una pista ciclopedonale, lungo il Torrente Buonanotte per la cui realizzazione era stato interessato il Patto territoriale al fine di ottenere un cofinanziamento. Facendo seguito alla richiesta inoltrata dal sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca il 13 dicembre u.s. e come da esso richiesto, il Consiglio vastese ha approvato la modifica nel senso di un totale disimpegno dall’accordo dal  momento che solo una minima parte del percorso ricade sul territorio vastese e che tale decisione produrrà effetti benefici sul bilancio dell’Ente.

Approvato un’Ordine del Giorno, presentato dai consiglieri Elio Baccalà e Luigi Marcello, inerente il Centro permanente per la Formazione degli adulti attualmente ubicato presso l’istituto omnicomprensivo n°2. Le nuove disposizioni legislative ne prevedono un riordino e la conversione in Centri provinciali per l’Istruzione degli Adulti.  Con tale Odg, approvato all’unanimità, si chiede l’impegno di Sindaco ed Amministrazione comunale a farsi promotori presso gli uffici competenti della Provincia di Chieti e della Regione Abruzzo perché si ottenga il mantenimento di tale struttura, ritenuta insostituibile nel recepimento dei bisogni formativi in particolar modo degli stranieri, con propria autonomia amministrativa nell’attuale allocazione.

La seduta si è leggermente animata proprio su questo punto, ovvero quando il consigliere di FLI Nicola Del Prete ha introdotto questioni meramente politiche circa le evoluzioni possibili all’interno della maggioranza dopo quanto sta accadendo in questi giorni di pre-campagna elettorale. In particolare, il finiano ha attaccato le posizioni proprio di Baccalà e Marcello chiedendo a quale titolo politico presentassero il documento in discussione. Del Prete si è visto, però, rispondere a muso duro prima dallo stesso Baccalà, poi dai consiglieri Vicoli e Masciulli che gli hanno ricordato i suoi cambi di casacca e come ogni consigliere può portare avanti delle azioni  conseguentemente alla legittimazione elettorale.

Approvato, infine, anche un’Ordine del Giorno presentato dalle opposizioni, con esclusione di FLI, con cui si impegnano il Sindaco ed il Presidente del Consiglio comunale a portare avanti le procedure di attuazione del Titolo II dello Statuto del Comune di Vasto relativo agli “Istituti di partecipazione”, Capo I “Diritto di informazione–Partecipazione popolare” e, segnatamente, “Il Referendum”, in particolare l’approntamento dei regolamenti inerenti la costituzione del Comitato per la disciplina delle consultazioni referendarie e la definizione della composizione e il funzionamento del “Comitato dei Garanti”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts