Banner Top
Banner Top

MotoGp Catalogna, undicesimo posto per Andrea Iannone

Undicesimo posto per Andrea Iannone, il pilota vastese che al MotoGp di Catalogna era partito dall’ultima posizione. Una gara non affatto entusiasmante con il “disastro” Lorenzo che al secondo giro va lungo in staccata, esce di pista e mette ko anche Dovizioso, Vinales, Rossi con Marquez che va in fuga e vince.

Seconda posizione per Quartararo che sale sul podio insieme alla Ducati di Petrucci. Quarto posto per Rins. A seguire Miller, Mir, Espargarò, Nagakami, Rabat, Zarco, Iannone, Oliveira, Guintoli.

LA GARA. Al via Dovizioso infila Marquez, con Viñales e Lorenzo, scattato benissimo dal 10° posto, a inseguire. Jorge però dopo poche curve crea il caos e a quel punto Marc ha la strada spianata. Con oltre 2″ di vantaggio gestisce il suo margine e la gara vera è alle sue spalle, con Petrucci, Quartararo e Rins a lottare per le restanti posizioni del podio con queste combinazioni di mescole: Marquez hard-soft, Petrucci doppia soft, Rins doppia media e Quartararo soft-media. La Ducati del ternano e la Suzuki dello spagnolo sono le moto più coinvolte nel duello diretto, con staccate, carenate e chiusura assortite. Una di queste, a 7 giri dalla fine, manda Rins lungo alla prima curva e fuori dai giochi per il podio. Ne approfitta, Quartararo, secondo, che nei giri finali cerca di assottigliare il gap con Marquez. La sua, però, resta una missione impossibile: Marquez gestisce e sorride. È l’unico che può farlo dopo questa gara, forse cruciale per il campionato. (Massimo Brizzi – Gazzetta.it)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.