Organizzato dall'Associazione Culturale Vocea Romanilor Vastesi

Un laboratorio di artigianato tradizionale in occasione delle prossime Festività Pasquali

copertina-grande

L’Associazione Culturale Vocea Romanilor Vastesi ha organizzato, in collaborazione con la Nuova Direzione Didattica Vasto, all’interno della Scuola Aniello Polsi, un laboratorio di artigianato tradizionale in occasione delle prossime Festività Pasquali. I bambini (di età 5/6 anni), hanno dipinto uova di Pasqua sotto la guida delle insegnanti della Scuola Polsi e dei volontari dell’Associazione, presenti alla manifestazione. Per questi, è stata un’occasione per dimostrare il valore delle tradizioni nazionali, spiegando con pazienza e competenza ai bambini le tradizioni e la loro simbologia per la Chiesa Ortodossa. I partecipanti hanno recitato poesie e cantato canzoni in tema pasquale.

L’Associazione Vocea Romanilor Vastesi ha iniziato una collaborazione con le scuole di primo grado di Vasto, attraverso un progetto interculturale intitolato “Cultura e tradizioni”, che vede come attori il Dirigente Scolastico Concetta Delle Donne, insieme allo staff di insegnanti della Scuola Materna Polsi e dall’altra parte, i membri volontari della Associazione rumena. La collaborazione istituzionale che ha come prodotto il progetto “Cultura e tradizioni”, verrà incrementato con altre attività, in occasione di ricorrenze laiche e religiose rumene ed italiane. Preservare e trasmettere queste tradizioni di grande valore spirituale e culturale, è uno dei principali obiettivi dell’Associazione e delle comunità della diaspora rumena.

La pittura delle uova per Pasqua è una tradizione in Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria che risale a tanti secoli fa. Le uova dipinte  sono un elemento unico nella cultura di questi paesi con la maggioranza di fede ortodossa che è una testimonianza della loro spiritualità.

L’uovo rosso è un simbolo del rinnovamento della natura e del seme della vita, ma l’uovo dipinto porta anche i motivi che generano gioia e stupore. Possono essere rappresentati i motivi religiosi, o oggetti della vita di tutti i giorni. I motivi sono numerosi e vari. A volte, assumono la forma di corpi celesti, come il sole o la luna, altre volte possono assumere la forma di un elemento naturale, come le piante o animali, dei simboli religiosi, come la croce, o di vari utensili domestici.

Esse variano a seconda della zona del paese in cui sono state effettuate. Ad esempio, il luogo più rinomato dove dipingono le uova di Pasqua e dove questo costume è stato trasformato in un’arte è la zona della Bucovina. I motivi popolari che sono usati qui sono la spiga di grano, il sole, la foglia o la croce. In Muntenia e Oltenia si usano motivi più naturalistici ed i colori sono più tenui. In Transilvania e Banato c’è una ricca varietà di modelli e colori.

Ass. Vocea Romanilor Vastesi

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *