Il 12 e 13 gennaio prossimo sarà in gara nella fase finale di Terni

“AFOR Tennistavolo Vasto” si aggiudica la “Coppia Italia Regionale”

L’AFOR Vasto, non senza difficoltà, riesce in quel di Francavilla a conquistare il pass per la finale della “Coppa Italia” di Tennistavolo. Sempre vincente nel doppio ha faticato non poco per avere la meglio sull’Antoniana Pescara (3 a 2) per colpa di un infortunio occorso ad un componente della rappresentativa vastese proprio durante una partita che conduceva con un netto vantaggio.

Di li in poi quella che poteva rappresentare poco più di una passeggiata per i Player nostrani si è trasformata in una vera e propria lotta dall’esito affatto scontato. La diversa formula di C.I. che prevede la disputa di 4 singoli e un doppio e le combinazioni che ne sono derivate hanno tutt’altro che avvantaggiato il sodalizio locale che ha dovuto faticare non poco per avere la meglio sugli avversari.

Vittoria più agevole, ma per niente scontata, sul Tennistavolo Montesilvano che soccombe sotto i colpi di un inossidabile Caserta che chiude l’incontro con un più chiaro 3 – 1 e stacca il ticket di accesso alla finale Nazionale di Terni nella quale la rappresentativa vastese testerà il suo livello nel confronto con i migliori sodalizi nazionali espressioni di ogni regione italiana.

Da febbraio riprendono gli impegni ed il campionato per “Caserta e co.” sempre più concentrati sull’obbiettivo primo posto che riporterebbe l’AFOR Vasto nella serie C1 Nazionale. Ottimi propositi per l’anno da venire che auguriamo all’associazione sportiva vastese di soddisfare pienamente.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.