Banner Top
Banner Top

‘Ndrangheta, lunedì l’interrogatorio di Pinto

Lunedì mattina, alle 9,30, l’interrogatorio di garanzia di Rodolphe Pinto, 62 anni , di origine francese ma da anni residente a San Salvo, arrestato venerdì mattina all’alba dai carabinieri con altre 13 persone su ordine della procura di Catanzaro nell’ambito di una operazione contro la ‘ndrangheta.

Ad interrogare Pinto , accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso e detenzione di armi atta alla vendita , sarà in via remoto il gip del tribunale di Catanzaro, Arianna Roccia. A parere della magistratura calabra, Pinto avrebbe avuto il ruolo di “armiere “. In sostanza avrebbe detenuto armi per rivenderle. Accusa che l’indagato rigetta categoricamente.

A scrverlo, stamane, sulla pagina di Vasto del quotidiano dell’Abruzzo Il Centro, è la collega Paola Calvano.

L’uomo si trova nel carcere di Torre Sinello a disposizione della magistratura. AS difenderlo è l’avvocato Giuseppe La Rana.

” Ancora una volta “, ha dichiarato il legale di Pinto,  dimostreremo l’estraneità del mio assistito alle accuse “.

Gli investigatori sarebbero arrivati a Pinto  attraverso l’operazione Blue marine. In quella operazione furono coinvolti personaggi che fanno parte anche di questa nuova inchiesta.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.