Banner Top
Banner Top

Casalbordino, minacce e denunce dopo la vendita della squadra di calcio

 

I dirigenti dell’ ex Asd Casalbordino hanno deciso di dire basta e denunciare i i continui attacchi subiti ai carabinieri. Tutto è cominciato dopo che è stato perfezionato il passaggio di consegne tra la presidente Paola De Camillis e Marco Castelluccio, imprenditore napoletano. Così è ufficialmente decaduto il vecchio titolo di Asd Casalbordino. Al posto dell’Asd Casalbordino  è nata la Asd Pro Vasto. Alcun tifosi giallorossi hanno maldigerito la decisione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso sono state le minacce indirizzate al presidente Paola De Camillis in un locale pubblico del paese.

In una nota l’ex direttore Alessandro Santoro , divenuto ora direttore generale della Bacigalupo Vasto marina, racconta i motivi che hanno spinto lui e gli altri ex dirigenti a prendere la decisione. ” Sono cominciati gli insulti . Provocazioni , illazioni , maldicenze non si contavano più . Dopo gli insulti sono arrivate le minacce neanche troppo velate. Parole che annunciavano azioni che avrebbero messo a rischio la nostra incolumità fisica e quella delle nostre famiglie. Siamo stati costretti a sporgere denuncia, riferendo alle forze dell’ordine i nomi di chi si è reso protagonista di azioni inqualificabili . Questo non è sport e non ha nulla a che fare con il tifo goliardico e sano. Quello che ci è accaduto dimostra ancora una volta che il disimpegno sportivo preso dalla nostra ex società aveva i suoi motivi ed è stato una cosa giusta da fare”. 

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.