Banner Top
Banner Top

Violenze in famiglia a Vasto, caso archiviato

Presunte violenze e abusi fra le mura domestiche: le dichiarazioni della vittima, una diciassettenne di origine straniera al termine della perizia a cui è stata sottoposta sono state giudicate non attendibili dalla dottoressa Valentina Garrapetta, specialista in psicodiagnostica e psicologia forense il perito nominato dal gip del tribunale di Vasto, Anna Rosa Capuozzo. Il fascicolo è stato quindi archiviato ed ogni accusa nei confronti dei familiari indagati è caduta.
L’incidente probatorio era stato disposto dal giudice Capuozzo per fare chiarezza sulla vicenda della ragazzina extracomunitaria residente da anni nel Vastese. L’adolescente a fine gennaio aveva chiesto aiuto al 114 denunciando vessazioni fisiche e morali. Situazioni molto tristi che avevano spinto la procura ad agire con sollecitudine. Tra le persone indagate sono finiti i genitori della minore ( il padre però è all’estero da diverso tempo ) e il fratello maggiore . Quest’ultimo era quello che aveva la posizione più delicata. Stando alla denuncia della ragazza il fratello l’avrebbe costretta a subire atti sessuali. La perizia ha però rivelato una personalità particolare della minore.  Soddisfatti i legali che difendevano gli indagati, gli avvocati Raffaele Giacomucci e Isabella Mugoni. La vicenda era infatti estremamente delicata e il finale affatto scontato.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.