Banner Top
Banner Top

Pnrr, presentati 31 progetti. Schael: “Scadenze rispettate, non abbiamo perso un soldo”

Rispettati tempi e riferimenti normativi, e sul fronte Pnrr la Asl della provincia di Chieti si presenta con le carte a posto alla scadenza dei termini. Sono stati presentati tutti i progetti redatti dai tecnici incaricati per la realizzazione di 15 Case della Comunità, 3 nuovi ospedali di comunità e 13 Punti Erogativi, che disegnano la nuova rete dell’assistenza territoriale. Sarà così interamente assorbito il finanziamento di 25 milioni attribuito all’Azienda sanitaria, che ha colto l’occasione per costruire un sistema della salute più vicino ai cittadini ma soprattutto alternativo all’ospedale, auspicato da sempre e mai realizzata.
Com’è noto, le Case della Comunità sono le nuove strutture a vocazione multidisciplinare introdotte dal Ministero della Salute per potenziare e sviluppare l’assistenza territoriale, attraverso la ridefinizione di servizi e nuovi modelli organizzativi. Centrale è la presenza di medici di medicina generale e pediatri in forma aggregata, di specialisti e soprattutto dell’infermiere di comunità, la nuova figura destinata a diventare punto di riferimento per i percorsi assistenziali di pazienti cronici, anziani e delle famiglie in generale.
Quindici in tutto le strutture che saranno realizzate: il ruolo di hub, con la Centrale Operativa Territoriale (COT) lo avranno Lanciano, San Salvo, Casoli e Chieti centro, mentre saranno spoke Chieti Scalo, Guardiagrele, Francavilla, Ortona, San Vito, Vasto, Casalbordino, Atessa, Villa Santa Maria, Castiglione M.M. e Gissi. I nuovi ospedali di comunità, che andranno ad aggiungersi a quelli preesistenti, saranno attivati ad Atessa, San Salvo e Chieti.
I punti erogativi, invece, sono a Lama dei Peligni, Tornareccio, Pizzoferrato, Carunchio, Torricella Peligna, Paglieta, Fossacesia, Bucchianico, Orsogna, San Giovanni Teatino, Tollo, Miglianico e Palena.
La nuova mappa dei servizi territoriali era stata preventivamente condivisa con i Sindaci del Comitato Ristretto, i quali durante l’ultima riunione di qualche giorno fa hanno espresso parere favorevole a maggioranza, con il solo voto contrario di Vasto.
“Abbiamo fatto una corsa contro il tempo e anche a ostacoli – è il commento del Direttore generale della Asl Thomas Schael – perché erano tanti gli adempimenti e i vincoli da rispettare. I nostri tecnici, guidati da Filippo Manci, hanno fatto un lavoro straordinario: a loro va la gratitudine dell’Azienda e spero dei cittadini, perché è per loro che quest’Azienda ha profuso il massimo impegno, per migliorare la salute sul territorio e portare i servizi vicino a loro. Non abbiamo perso un solo euro del fondo che ci era stato assegnato, e aver portato a casa questo risultato è motivo di soddisfazione per quanto di buono con questa operazione si farà su un fronte dell’assistenza sul quale non si è mai investito un soldo”.
I progetti presentati ora saranno oggetto di gara d’appalto, a cura dell’Aric, Agenzia regionale per informatica e committenza, per l’affidamento dei lavori. Intanto nei prossimi giorni Schael sarà nei Comuni, su invito dei Sindaci, per illustrare nel dettaglio le opere che saranno realizzate.
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.