Banner Top
Banner Top

Agricoltura locale, i consiglieri comunali di FdI: “Servono più aiuti”

Una mozione per sostenere le iniziative del mondo agricolo contro il cibo sintetico. I promotori sono i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, Francesco Prospero, Guido Giangiacomo e Vincenzo Suriani che hanno deciso di supportare la petizione promossa da Coldiretti contro il cibo artificiale.

“Il cibo sintetico è un alimento che non si genera dei normali cicli agricoli e la sua produzione non è, come dicono i suoi sostenitori, meno dannosa per l’ambiente”, sostengono i tre esponenti del centrodestra, “poiché, con l’utilizzo di bio-reattori, si consuma più energia e più acqua rispetto e produttivi tradizionali. Inoltre, il consumatore non avrebbe la possibilità di scegliere tra le varietà di culture di cui il nostro paese ha un primato mondiale, omologando sintetico a discapito delle peculiarità che contraddistinguono le produzione dei territori, Questa selezione, ai danni del consumatore, penalizza la genuina agricoltura a chilometro zero, nonché la piccola e  media impresa agricola, favorendo, esclusivamente, le multinazionali del settore che hanno le capacità economiche e ingegneristiche per sviluppare questa tipologia di agricoltura. In questo modo non solo si crea un danno per il consumatore finale”,  proseguono i tre consiglieri, “ma lo stesso tempo non si perseguono gli obiettivi di giustizia sociale che ogni Stato deve perseguire, in quanto questa tipologia di prodotti sono gravati da brevetti e tecnologie con alti costi di ingresso e sviluppo, nelle mani di pochi grandi investitori multinazionali. Infine non si hanno riscontri scientifici che garantiscono che i prodotti chimici usati siano sicuri per il consumo alimentare e la sperimentazione sui possibili effetti sull’uomo è ancora in fase iniziale”.

La mozione firmata da Prospero, Giangiacomo e Suriani verrà discussa durante il prossimo consiglio comunale. “L’Italia è da sempre un azione a forte vocazione agricola e le nostre produzioni sono apprezzate in tutto il mondo”, aggiungono i consiglieri, “anche nel Vastese esistono delle splendide realtà nel settore agroalimentare che hanno importanti fatturati e coinvolgono, nei loro virtuosi cicli produttivi, migliaia di lavoratori”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.