Banner Top
Banner Top

Oggi rosario e benedizione nuovo ostensorio acquistato in riparazione al sacrilegio della statua del Sacro Cuore di Gesù

Da oggi 1 ottobre la parrocchia San Nicola Vescovo si riunirà comunitariamente per pregare il santo rosario e per un breve momento di adorazione eucaristica ogni sera alle 21.00 per l’intero mese.

In questa occasione stasera verrà benedetto il nuovo ostensorio acquistato con le offerte dei fedeli in riparazione al sacrilegio della statua del Sacro Cuore di Gesù. (Leggi)

Il 12 aprile scorso, nel giorno di martedì santo, all’interno della Chiesa dell’Addolorata mani ignote avevano distrutto la statua in gesso del Sacro Cuore di Gesù, ridotta in una miriade di minuscoli pezzettini e quindi irreparabile. Un segno forte e particolare dell’accaduto era il fatto che della statua si erano salvati la testa, il cuore e le mani quasi un invito a credere con un cuore ardente, una mente libera e con mani operose a gloria di Dio.

Siccome in tantissimi si sono offerti per donare un contributo atto a ricomprare un’altra statua del sacro Cuore, il parroco don Beniamino Di Renzo, data già la presenza in parrocchia di un ulteriore statua del Sacro Cuore, ha proposto di acquistare un nuovo ostensorio con le offerte libere dei fedeli, che potesse servire per la necessaria adorazione al Corpo di Cristo, presente nella Santissima Eucarestia, fulcro della nostra fede.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.