Banner Top
Banner Top

Agguati ai tifosi del Francavilla, Menna: “Si puniscano i responsabili”

Esprimo la mia ferma condanna per quanto accaduto nei giorni scorsi quando una trentina di tifosi presumibilmente del San Salvo, incappucciati e muniti di mazze, hanno cercato il contatto e lo scontro con la tifoseria avversaria del Francavilla alla stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo. Allo stesso tempo esprimo la mia piena solidarietà e vicinanza ai tifosi del Francavilla coinvolti in questo increscioso episodio”. Il Presidente della provincia di Chieti, Francesco Menna intervinee sul tentato agguato dei trenta tifosi del San Salvo Calcio che sabato pomeriggio alla stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo hanno cercato lo “scontro” con la tifoseria avversaria del Francavilla.

Un episodio che è finito sotto la lente di ingrandimento dell’Osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive che dovrà decidere se vietare o no ai tifosi sansalvesi di poter seguire la propria squadra che domenica sarà proprio impegnata sul campo di gioco del Francavilla.

Tali accadimenti di violenza, che avvengano negli stadi o fuori dagli stadi, troveranno sempre la mia ferma censura e disapprovazione. Sono tra l’altro gesti lontani dai valori promossi dallo sport”, prosegue e conclude Menna che ringrazia gli agenti della Polizia di Stato e della Polizia Locale di Vasto “per il tempestivo intervento che ha evitato lo scontro. Auspico ora che i tifosi che hanno tentato in contatto fisico con gli avversari vengano indentificati e venga loro inferta la giusta condanna”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.