Banner Top
Banner Top

Autunno in streaming: 4 serie poliziesche da guardare quando fuori piove

 

Bentornati all’ “Autunno in Streaming”, rubrica dove vi vengono consigliate delle serie da poter guardare durante le uggiose serate autunnali. In questa terza “puntata” si parlerà del genere poliziesco; qui di seguito troverete una lista di quattro serie “giallistiche” da godersi in compagnia sulle varie piattaforme streaming.

1)“Last Cop-L’ultimo sbirro” (“Der letzte Bulle”, Germania 2010-2014) disponibile su “Rai Play”

Nel 1988 l’ispettore di polizia Mick Brisgau, a seguito di un colpo di pistola alla testa, cade in coma. Vent’anni dopo si risveglia e ritorna in servizio presso il commissariato di Essen (città che sorge sul fiume Reno, in Germania, n.d.r.), ma deve scontrarsi con metodi investigativi più moderni rispetto ai suoi e con una realtà quotidiana completamente differente da quella che aveva lasciato. Inoltre, Mick viene affiancato al collega Andreas Kringge, un giovane poliziotto che, a causa del suo differente modo di indagare, sarà spesso in contrasto con le maniere rudi e poco ortodosse del “vecchio” ispettore.

Composta da cinque stagioni, la serie sa offrire episodi davvero intriganti, avvincenti e coinvolgenti. I misteri presenti sono costruiti benissimo e riescono a tenere lo spettatore incatenato allo schermo fino alla soluzione del caso. I personaggi hanno una caratterizzazione più che buona e conferiscono a “Last Cop”, grazie a gag e siparietti divertenti, anche una forte componente umoristica, che le permette di conquistare una fetta maggiore di pubblico. Inoltre a rendere la serie ancora più godibile c’è l’incredibile colonna sonora, composta interamente dai più grandi successi internazionali degli anni ’70 e ’80. Non resta che augurarvi “Buona visione!”

2)“Sherlock” (Regno Unito 2010-2017) disponibile su “Amazon Prime Video”

Londra, 2010. Il medico John Watson, reduce della guerra in Afghanistan, cerca di ritrovare il suo posto nella società dopo aver lasciato l’esercito. Un giorno un amico gli suggerisce di trovarsi un coinquilino, con cui dividere le spese di un appartamento. Si ritrova così a vivere con l’eccentrico e geniale detective privato Sherlock Holmes, che lo coinvolgerà in diversi ed intricati casi da risolvere.

La serie, divisa in quattro stagioni, è un libero adattamento dei romanzi e dei racconti di Sir Arthur Conan Doyle, che vengono trasposti nella Londra dei giorni nostri. Vedere Holmes e Watson muoversi con i taxi anziché con le carrozze, usare i telefonini e fare ricerche su internet potrebbe stranire all’inizio, ma in realtà non influisce minimamente sulla bellezza dell’opera. Infatti gli sceneggiatori sono riusciti perfettamente ad evitare, che la nuova ambientazione temporale snaturasse i personaggi di Doyle. Anzi si può dire che “Sherlock” sia uno dei migliori adattamenti, tra la moltitudine esistente, delle avventure del geniale detective britannico. Inoltre, la straordinaria interpretazione dell’intero cast, Benedict Cumberbatch (nei panni di Holmes) e Martin Freeman (Watson) in primis, rende questa serie ancora più imperdibile. Preparate i pop-corn!!!

3)“Il giovane Montalbano” (Italia 2012-2015) disponibile su “Rai Play”

Agli inizi degli anni ’90 un giovane Salvo Montalbano, appena divenuto commissario nella cittadina siciliana di Vigata, comincia le sue prime indagini. Nonostante l’età, Salvo già dimostra abilità nel risolvere misteri apparentemente impossibili, anche se il talento nel lavoro, in cui si getta a capofitto, gli impedisce di interagire con le persone che gli sono intorno, verso cui è ancora schivo e diffidente.

Prequel de “Il commissario Montalbano” (1999-in corso), la serie si ispira a diversi racconti tratti dalle opere di Andrea Camilleri, creatore del suddetto personaggio. I casi presenti nei vari episodi sono davvero ben fatti e tengono fino alla fine il pubblico con il fiato sospeso. La caratterizzazione della versione “giovane” dei personaggi è riuscita alla perfezione: sia Salvo che i comprimari (caratteri a sostegno del protagonista, n.d.r.), difatti, fanno chiaramente trasparire il loro essere inesperti e sulla via della maturazione emotiva. Insomma se vi piace “Il commissario Montalbano” amerete ugualmente, se non di più, “Il giovane Montalbano”.

4)“Detective Conan” (“Metantei Konan”, Giappone 1996-in corso) disponibile su “Crunchyroll”

Shinichi Kudo è un liceale di 16 anni e, nonostante la giovane età, è un abilissimo investigatore che spesso collabora con la polizia risolvendo casi molto complicati. Un giorno, recatosi con l’amica d’infanzia Ran Mori in un parco di divertimenti, assiste in prima persona ad un sanguinoso caso di omicidio sulle montagne russe. Poco dopo riesce facilmente a smascherare il colpevole. Tornando a casa, però, il giovane si imbatte in uno scambio di un’ingente somma di denaro tra due uomini, uno dei quali vestito completamente di nero. Preso da ciò che sta accadendo davanti ai suoi occhi, Shinichi non si accorge dell’arrivo, alle sue spalle, del complice dell’ “uomo in nero” e finisce col venire colpito alla testa e cadere a terra semisvenuto. Essendo un testimone scomodo, i due uomini vestiti di nero decidono di ucciderlo, somministrandogli una misteriosa sostanza, chiamata APTX4869. Il farmaco, tuttavia, ha un effetto ben diverso sul ragazzo: infatti anziché ucciderlo, lo ringiovanisce di dieci anni. Successivamente, per continuare a far credere ai suoi attentatori di essere morto sul serio, così da poter liberamente indagare su di loro, Shinichi decide di non rivelare a nessuno, nemmeno a Ran, la sua vera identità, assumendo così un nome falso: Conan Edogawa.

Composto di 1056 episodi, di cui però solo i primi 123 presenti su “Crunchyroll”, l’anime si basa sull’omonimo manga del fumettista nipponico Gosho Aoyama. La serie potrà sembrare troppo lunga, ma in realtà la maggior parte delle puntate sono autoconclusive e staccate dalla trama principale; dunque potrete gustarvi ogni singolo caso in piena tranquillità, senza badare troppo alla continuità narrativa. Vale assolutamente la pena recuperare questo anime, sia per l’ottima fattura della componente “giallistica” (i vari misteri sono costruiti magistralmente) che per la meravigliosa caratterizzazione dei moltissimi personaggi dell’opera. Visone caldamente consigliata!

Anche per oggi i nostri consigli sono terminati, ma non perdetevi il prossimo articolo. A presto!

Cesare Vicoli

  • Detective Conan 1996
  • Sherlock
  • THE-LAST-COP_MAIN-1170x658
  • Il giovane Montalbano
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.