Banner Top
Banner Top

Denso, il lavoro da Brasile e Usa: da ottobre scattano le produzioni

La crisi non accenna a placare, ma la Denso risponde con un adeguato piano concordato con le Rsu e affronta l’autunno con nuovo lavoro in arrivo dal Brasile e dagli Stati Uniti e nuove soluzioni per il risparmio energetico. Cinque mesi dopo il suo arrivo a San Salvo il nuovo amministratore delegato, Francesco Monaco ha già messo in atto importanti iniziative per recuperare le perdite e tornare al pareggio di bilancio.

Al momento restano un tabù i promessi 56 milioni di euro di investimenti ma che, secondo indiscrezioni, dovrebbero essere rimodulati e posticipati di un paio d’anni in attesa che riparta l’automotive e si definisca meglio l’elettrificazione dei veicoli.

Da ottobre, approfittando del trasferimento dello stabilimento Denso in Brasile in una nuova sede, gli alternatori che venivano prodotti oltreoceano saranno fatti a San Salvo dive saranno prodotti circa 6.500 pezzi al giorno.

Probabile che verrà organizzato un terzo turno di lavoro e completate le linee di montaggio e le linee dei sottogruppi. A marzo 2023 poi si aggiungerà la fornitura di starter per la General Motor statunitense.

Come accennato prima si pensa poi anche al risparmio energetico e all’ambiente. “L’azienda – conferma Gino Di Fonso coordinatore delle Rsu – ha già il 20% di impianti fotovoltaici. A breve è previsto un ulteriore aumento del 5%. La rete è già stata allacciata. Mancano solo le autorizzazioni”.

Nel giro di pochi mesi saranno introdotti nuovi motorini di avviamento e alternatori destinati al mercato americano per sopperire al calo di volumi registrato un anno fa.

Nonostante l’automotive rappresenti il primo settore industriale italiano, mancano una regia e una strategia per uscire dalla crisi. La Denso ha grandi progetti sull’elettrico con Mazda e Toyota. La casa madre però non si è pronunciata sulle localizzazioni delle nuove produzioni.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.