Banner Top
Banner Top

Vasto, sì alla trasformazione del Civeta in società in house a capitale interamente pubblico

È stata approvata da tutti i consiglieri comunali ad eccezione dei Consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, Guido Giangiacomo, Francesco Prospero e Vincenzo Suriani che hanno espresso voto contrario e del consigliere della Lega che si è astenuto, la trasformazione del Civeta in società in house a capitale interamente pubblico.

Un atto necessario e dovuto per salvaguardare un bene pubblico che è e deve rimanere di proprietà di questo territorio.

Con l’approvazione del provvedimento viene ora dato mandato al Commissario straordinario di predisporre gli atti necessari alla trasformazione del Civeta in società e di rappresentare all’Ente “a situazione economica e finanziaria del Consorzio e il piano industriale della costituenda società.

Si è deciso di seguire l’indirizzo già espresso dai Comuni di Scerni e Cupello per salvaguardare il patrimonio del Civeta. La proposta di delibera presentata invece dai consiglieri comunali di Fratelli d’Italia avrebbe portato all’amaro risultato di sciogliere il Civeta e consegnarlo gratuitamente ad altri territori ed interessi.

Dispiace registrare una così netta spaccatura all’interno del centrodestra che su un tema così delicato ed importante fa solo male al territorio.

Ma oggi, con la trasformazione del Consorzio in società in house, poniamo le basi per l’avvio del processo di chiusura della fase di commissariamento del Civeta e per salvaguardare gli impianti quali bene pubblico di proprietà dei Comuni soci, oltre che restituire la governance del Civeta al nostro territorio.

Inoltre, con l’atto approvato stamane, chiediamo anche la costituzione di un tavolo istituzionale con il Presidente della Provincia di Chieti, con il sindaco di Comune di Cupello, quale sede dell’impianto, e con gli altri sindaci che intendono aderire alla costituenda società anche al fine di condividere con l’AGIR la determinazione di un ambito sub-provinciale del Vastese.

Con la società in house il Comune socio manterrà un controllo sugli indirizzi gestionali che dovranno poi essere attuati dall’organo amministrativo della società e manterrà anche il potere di fissare gli indirizzi programmatici e strategici ed il controllo della concreta realizzazione degli stessi.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.