Banner Top
Banner Top

Vasto, Fosso Marino si riprende la spiaggia

Era stato intubato e “tombato”, cioè ricoperto di sabbia in occasione del Jova Beach Party, ma ieri dopo un acquazzone estivo Fosso Marino ha rotto la copertura e si è ripreso i suoi spazi. La pioggia, scesa copiosa, ha fatto aumentare il flusso dell’acqua nel canale che sfocia nei pressi del pontile, nel tratto di arenile che il 19 e il 20 agosto aveva ospitato il doppio concerto di Jovanotti con 40mila spettatori (20mila a serata).

Solo pochi giorni fa il sindaco Francesco Menna e la giunta quasi al completo (mancavano solo gli assessori Gabriele Barisano e Paola Cianci), tracciando un bilancio della manifestazione musicale, avevano annunciato che quella parte di spiaggia era destinata a diventare in futuro area eventi, scatenando un acceso dibattito in città. Sono anni che le associazioni ambientaliste chiedono la rinaturalizzazione di Fosso Marino attraverso opere di ingegneria naturalistica, previa individuazione degli scarichi abusivi.

Si tratta di un intervento previsto nel piano demaniale marittimo comunale attualmente in vigore, approvato durante la precedente amministrazione di centrosinistra, ma che fino ad oggi è rimasto sulla carta. Nel frattempo sono stati spesi soldi pubblici – circa 80mila euro stanziati dalla Regione – per alcuni lavori di manutenzione ordinaria eseguiti in previsione del Jova Beach che non hanno risolto il problema annoso di Fosso Marino.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.