Banner Top
Banner Top

Jova Beach Party, 37 i bus navetta a disposizione

Gli spettatori del Jova Beach Party potranno raggiungere l’area del concerto con le navette messe a disposizione dal Comune. Sono 37 e faranno la spola, il 19 e 20 agosto, fra Vasto Marina e i parcheggi presenti a nord e a sud. Nel frattempo il sindaco Francesco Menna – al pari della sua omologa di San Salvo, Emanuela De Nicolis – ha firmato una ordinanza che vieta, nei giorni del Jova Beach, la vendita  ed il consumo di bevande alcoliche.  Il provvedimento, suggerito dal Prefetto Armando Forgione,  è stato adottato “per impedire il verificarsi di episodi pericolosi per l’incolumità sia dei partecipanti all’evento, sia delle persone che frequentano spazi pubblici cittadini”.

BUS NAVETTA – Sono 37 (e non 47 come indicato nella relazione sulla viabilità del comandante della polizia locale, Giuseppe Del Moro), le navette a disposizione degli spettatori. Il Comune, così come emerso in sede di Commissione di vigilanza per il pubblico spettacolo, metterà a disposizione gratuitamente i pulmini per il pubblico del Jova Beach che usufruirà dei parcheggi (tutti a pagamento) presenti a nord e a sud. Il costo a carico delle casse comunali è di 68mila euro, come si evince dalla determina dirigenziale firmata da Luca Mastrangelo. Sono 14 le società locali di trasporto pubblico che hanno dato la loro disponibilità: Tessitore, Di Fonzo, Cerella, Tinari, Giacomucci, Di Carlo, Costantini, Di Giacomo, Passucci, Langiano, Lancieri, Calzolaro, Atm, Lamanda. Trattandosi di un importo inferiore ai 139mila euro, il dirigente Mastrangelo ha fatto ricorso ad un “affidamento diretto”. Cioè senza gara pubblica.

PARCHEGGI  – Sono tutti a pagamento e sono dislocati a nord e a sud per un totale di 9. 392 posti auto. Quelli a nord sono ubicati nella zona industriale di Punta Penna, presso l’ex campo di volo dell’Incoronata, a Parco Moscato in  via del Porto e al lungomare Cordella (zona Bagnante). L’area di sosta a sud è in località Piana Sant’Angelo, nella zona industriale di San Salvo. Anche i parcheggi saranno gestiti dal Comune e non dalla organizzazione dell’evento musicale che, tramite ditte specializzate, sta allestendo l’area nel tratto di litorale compreso fra il pontile e il Lido Acapulco.

DIVIETI  – In occasione del Jova Beach Party e su richiesta del Prefetto Armando Forgione, il sindaco di Vasto Menna ha firmato l’ordinanza n.59 che vieta nei giorni del doppio concerto la vendita ed il consumo di bevande con gradazione alcolica superiore a 11 gradi.

Dalle ore 8 di venerdì 19 agosto alle 6 di domenica 21 agosto 2022 è vietata la vendita per asporto di qualsiasi tipo di bevanda in bottiglia o in contenitori di vetro. E’ inoltre vietato l’abbandono di contenitori di vetro poiché costituiscono potenziale pericolo per l’incolumità pubblica. Il divieto vale anche per gli operatori commerciali, per i pubblici esercizi, i supermercati e i centri commerciali.

VIGILANZA  – Saranno 200 tra agenti di polizia locale, protezione civile e volontari di associazioni, gli operatori che svolgeranno funzioni di vigilanza affinchè il concerto si svolga in sicurezza e senza incidenti. Un imponente servizio d’ordine per assicurare il necessario supporto logistico ad uno spettacolo musicale che vedrà la partecipazione di 20mila spettatori a serata. Quella di Vasto è una delle dodici tappe del Jova Beach ed è l’unica abruzzese.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.