Banner Top
Banner Top

L’esperienza sensoriale con le opere dello scultore Raffaele Mucilli

E’ sicuramente un’esperienza sensoriale da non perdere quella che occorre fare per apprezzare le forme e i materiali che lo scultore Raffaele Mucilli ha adoperato per realizzare le sue opere in esposizione a Vasto nel Chiostro dell’ex Curia vescovile.

Ciò che colpisce di più in “Armonie, le forme della materia” è il diverso uso dei materiali utilizzati per le sue sculture lignee e marmoree come il legno multistrato, il peperino grigio, la pietra della Majella, la pietra di Vinchiaturo, il travertino e marmo di Carrara.

Stefania Piscicelli scrive a proposito dei manufatti di Mucilli: «Sono un insieme di forme geometriche sinuose che si ammortizzano e intersecano fra di loro creando una meravigliosa evoluzione visiva» e ancora «all’armonia, alle intersezioni, alle evoluzioni che si trovano nelle opere da Mucilli va dato rilievo alla tecnica della scalpellatura o sabbiatura, che rende le superfici ruvide, facendo acquisire forza e carattere alle sculture marmoree».

Mucilli esporrà nella mostra collettiva d’arte contemporanea in via Vescovado, intitolata “Liberamente in Arte” curata da Antonio D’Annunzio e Lara Antonella Racano, fino a mercoledì 10 agosto 2022 nell’ambito del calendario delle manifestazioni presentate dalla Pro Loco Vasto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.