Banner Top
Banner Top

Pochi medici, vertice contro l’emergenza

Tra la carenza del personale medico, la nuova ondata di Covid e i soccorsi da garantire ad un bacino di utenza triplicato con l’arrivo in dei turisti, la Asl è in affanno. Oggi i dirigenti si riuniranno per fare il punto della situazione e decidere il da farsi. Il reparto di Malattie infettive nonostante il turn over è pieno. La Asl ha disposto “zone grigie” in cui sono ricoverati i contagiati per contenere il diffondersi della nuova variante.

Tanti ricorrono ai tamponi “fai da te”, e questo non aiuta. Molti gli asintomatici che anzichè restare a casa, vanno in giro. Il personale di Malattie infettive è nuovamente super impegnato e probabilmente salterà o dovrà rinviare le ferie. Mancando personale medico nei presidi di medicina turistica, vastesi e turisti affollano il pronto soccorso. Una situazione che è destinata a peggiorare con l’arrivo dei grandi eventi di stagione.

Il manager Thomas Schael e il direttore aziendale Angelo Muraglia dopo aver analizzato la situazione, valuteranno oggi se e quali provvedimenti adottare per garantire assistenza.

Nel frattempo tornano le raccomandazioni ai cittadini sia da parte della Asl che del sindaco Francesco Menna. Il primario di Malattie infettive del San Pio di Vasto, Maria Pina Sciotti suggerisce agli anziani e alle persone fragili di fare la quarta dose.

Il sindaco Menna suggerisce dal canto suo di evitate di andare al pronto soccorso “se non è necessario. Se temete di essere stati contagiati avvisate il medico di base. Se siete positivi restate a casa“.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.