Banner Top
Banner Top

Carenza di organico in Procura, gli avvocati pronti allo sciopero

Astensione dal lavoro dal 18 al 22 luglio e un documento inviato ai ministeri della Giustizia e degli Interni e al Prefetto di Chieti per raccontare il disagio vissuto dal Vastese a causa dell’impoverimento di organico della Procura.

E’ quanto è stato deciso dai componenti il Consiglio dell’ardine forense riunti in assemblea straordinaria nell’aula del Tribunale con i colleghi delle Camere penali e dell’Aiga (Associazione giovani avvocati).

L’assemblea è stata convocata dal presidente del Consiglio dell’ordine, l’avvocato Vittorio Melone, per esprimere un segno tangibile del disagio vissuto da tutti gli operatori di giustizia e dalla Procura del Tribunale di Vasto a causa della mancanza di personale amministrativo.

All’assemblea straordinaria hanno partecipato anche il procuratore capo, Giampiero Di Florio e il pm Vincenzo Chirico. Senza personale sia i magistrati che gli avvocati fanno fatica a lavorare.

Spiega Melone: “Gli avvocati hanno votato l’astensione dalle udienze. Ora si riunirà il Consiglio dell’ordine per preannunciare ufficialmente lo sciopero a sostegno delle problematiche più volte ribadite e in particolare la grave carenza di personale amministrativo che di fatto influisce sulle attività ordinarie. Il problema”, rimarca l’avvocato Melone “incide negativamente sulla sicurezza del territorio. Le operazioni portate avanti negli ultimi mesi dimostrano quanto sia importante tutelare il Vastese e difenderlo dagli attacchi della malavita. L’impegno della Procura nella lotta alla criminalità rischia di essere vanificato dalla mancanza di personale. Proprio per questo abbiamo ritenuto di dover mettere al corrente della situazione sia il ministero della Giustizia che quello degli Interni”.

L’impegno di Melone per il futuro dalla Procura e del Tribunale di Vasto ha ottenuto già un primo risultato. E lui stesso ad annunciarlo: “Il prossimo 13 luglio insieme al procuratore Di Florio siamo stati convocati dal sottosegretario della Giustizia Francesco Paolo Sisto. Qualora l’esito dell’incontro dovesse essere positivo lo sciopero sarà revocato. In ogni caso il 18 luglio si terrà una assemblea per fare il punto della situazione”.

Affinchè il Tribunale di Vasto possa dirsi davvero salvo è necessario metterlo in condizioni di operare. La scopertura di organico in Procura sta provocando gravi ritardi. Anche il procuratore Giampiero Di Florio lo ha ribadito e con lui il vice presidente delle Camere penali , l’avvocato Fiorenzo Cieri. “E’ necessario”, ha dichiarato Cieri “ottenere al più presto la riapertura della pianta organica per l’assunzione di personale amministrativo, altrimenti l’attività giudiziaria sarà di fatto interrotta dalla mancanza di addetti. Il Tribunale e la Procura vanno difesi. Dobbiamo dare un segno tangibile del disagio che vive il territorio e del dilagare di episodi inquietanti provocati dalle gravi carenze”.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.