Banner Top
Banner Top

Istituita la commissione d’inchiesta sull’acqua in Abruzzo, Marcozzi: “Soddisfatta per il risultato”

La Commissione d’inchiesta sull’acqua in Abruzzo è finalmente realtà. Nel corso del Consiglio regionale di quest’oggi, a seguito del dibattito sul tema, l’istanza è stata votata favorevolmente dall’unanimità dell’aula. “Sono molto soddisfatta per il risultato ottenuto – commenta il Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi, proponente e prima firmataria della richiesta di istituzione della Commissione – e che sia arrivato con l’unanimità dei voti. Oggi il Consiglio regionale ha ribadito quanto sia importante accendere un faro sul caos dell’acqua in Abruzzo. È necessario avere un quadro chiaro della situazione per fare chiarezza sugli enormi disagi già subiti negli anni passati dalla cittadinanza, lavorando per affrontare le criticità. Ci tengo per questo a ringraziare tutti i miei colleghi per la sensibilità mostrata”.

“L’Abruzzo – prosegue Marcozzi – è in fondo a tutte le classifiche italiane sull’acqua. Una su tutte quella della dispersione idrica, con punte che superano il 70%. Abbiamo reti fatiscenti e una governance molto farraginosa: ci sono ben sei società di gestione in Abruzzo che, a loro volta, vengono monitorate dall’Ersi, l’ente regionale che si occupa del nostro sistema idrico. La Commissione potrà così svolgere il lavoro di raccordo tra i cittadini e la Regione, provando a mettere ordine, ascoltando le istanze del territorio e proponendo soluzioni percorribili. La partita dei fondi del PNRR giocherà un ruolo fondamentale da qui ai prossimi anni, ed è per questo che serve un coordinamento costante che la Commissione d’inchiesta potrà offrire”.

“Lo spirito con cui ho fatto partire questa iniziativa è quello di affrontare uno dei più gravi problemi della vita quotidiana degli abruzzesi. Non possiamo più accettare di leggere, ogni giorno, notizie di interruzioni idriche, di rotture e di sprechi. L’acqua è una risorsa e un diritto di ognuno di noi, ed è un dovere della politica proteggerlo con cura. In Abruzzo abbiamo problemi che partono da lontanissimo, e servirà l’impegno di tutti per arrivare a conclusioni serie e percorribili. Mi auguro che i gruppi Consiliari indichino a stretto giro i nomi dei componenti della commissione affinché il Presidente del Consiglio regionale possa convocare la prima seduta, propedeutica alla formazione dell’ufficio di Presidenza. Oggi inizia un percorso importante, e sono certa che se ne vedranno risultati concreti”, conclude.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.