Banner Top
Banner Top

Assalto alla banca con l’esplosivo. I sindaci: “Qui più forze dell’ordine”

Tornano ad invocare più sicurezza i sindaci del territorio dopo l’assalto allo sportello Bancomat della Bpr di Pollutri. Servono, da parte dello Stato e delle Istituzioni, atti concreti. Interventi importanti tesi ad arginare il fenomeno della criminalità che cerca di mettere radici a Vasto e nel Vastese.

“E’ necessario –  dichiara il sindaco di Vasto nel ruolo di presidente della Provincia, Francesco Menna– rinforzare la Procura. Non basta salvare il Tribunale. La Procura va potenziata così come vanno adeguati gli organici delle forze dell’ordine. Tornerò ad affrontare l’argomento con il prefetto di Chieti e il nuovo questore”.

È indispensabile poi il rafforzamento di mezzi ed organico delle forze dell’ordine, implementando il sistema di videosorveglianza che nella maggior parte dei casi si è dimostrato fondamentale, difendendo la permanenza del Tribunale di Vasto e della Procura della Repubblica”. 

I sindaci del Vastese sono d’accordo con lui.”Sono perfettamente d”accordo con il presidente della Provincia“, dice il sindaco di San Salvo,Tiziana Magnacca. “La Procura di Vasto va rafforzata”.

Pronto a fare squadra con Menna per raggiungere l’obiettivo è il sindaco di Pollutri, Nicola Maria Di Carlo. La vicinanza di Pollutri al casello autostradale Vasto nord, accresce la vulnerabilità del paese.

Il presidente Menna ha ragione“, dice il sindaco Di Carlo. “I cittadini chiedono a voce alta più sicurezza”.

Il collega di Casalbordino, Filippo Marinucci chiede un summit fra Menna e i sindaci e non solo. “Che la Procura di Vasto vada salvata è evidente. Sollecito un incontro congiunto dei sindaci del Vastese con il prefetto di Chieti, Armando Forgione”.

“La Procura, presidio di sicurezza e giustizia –  dice il sindaco di Scerni, Daniele Carluccideve essere rafforzato per contrastare la criminalità. Il Vastese ha bisogno di più uomini per rispondere in modo adeguato agli assalti. Non bastano i pattuglioni e i servizi speciali organizzati di tanto in tanto“, conclude il primo cittadino di Scerni.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.