Banner Top
Banner Top
Banner Top

Tentato omicidio del pugile, confermati a 4 anni a Orticelli

E’ stata confermata nei giorni scorsi dai giudici della Corte d’Appello dell’Aquila la condanna a 4 anni e 8 mesi di carcere per Francesco Orticelli il 57enne che il 25 dicembre del 2018 colpì alla gola con un coltello il cognato, il pugile Domenico Urbano durante una lite familiare. I difensori, gli avvocati Antonello Cerella e Fiorenzo Cieri, che hanno sempre parlato di un gesto d’impeto, hanno annunciato il ricorso in Cassazione. Nel corso del giudizio di primo grado era stata anche esclusa la premeditazione.

Orticelli è innocente, ricorreremo in Cassazione“, affermano gli avvocati del 57enne. La stessa vittima dichiarò subito dopo il fatto di non essere stato colpito da Orticelli. Un particolare non da poco passato in secondo piano perchè Orticelli si autoaccusò. Le ferite riportate da Urbano furono piuttosto gravi. Il pugile si salvò solo grazie ad un delicato intervento chirurgico dei medici del San Pio.

La vicenda registra anche un processo bis che vede Urbano imputato con l’accusa di lesioni alla moglie di Orticelli e si sta celebrando davanti al collegio presieduto dal presidente Bruno Giangiacomo.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.