Banner Top
Banner Top

Vasto, il centrodestra: “Auguri alla nuova giunta. Ci auguriamo che sappiano lavorare meglio della precedente”

Gli “auguri” alla nuova giunta Francesco Menna e “ai pochi nuovi assessori che essa presenta” arrivano anche dagli eletti del centrodestra Bocchino Sabrina (Lega), Giangiacomo Guido (Vasto al Futuro), Monteodorisio Antonio (Forza Italia), Prospero Francesco e Suriani Vincenzo (Fratelli d’Italia).
Noi ci auguriamo – si legge in una nota – che sappiano lavorare meglio della giunta precedente, sperando che le poche novità che essa presenta si rivelino novità positive rispetto ai loro predecessori. Giunta dove il Pd nonostante i voti riportati ottiene solo due deleghe e oltretutto poco rilevanti nonostante il record di voti di Bosco e Della Gatta.
Ma soprattutto – si legge ancora nella nota – balza agli occhi uno spacchettamento delle deleghe fatto all’evidente scopo di sopire i malumori più che agevolare la funzionalità e che renderà l’azione amministrativa più farraginosa ed ancor meno efficace.
I neo consiglieri del centrodestra stigmatizzano “ancora una volta l’utilizzo della democrazia come strumento elettorale a scopi di alleanza laddove registriamo che il Sindaco in conferenza stampa ha ribadito che la consulta per l’impiego dei fondi del PNRR (tutti da verificare in termini di utilizzo da parte del comune di  Vasto) sarà estesa solo al Movimento 5 Stelle escludendo quindi i 7.000 cittadini che hanno scelto di non confermare la fiducia al Sindaco uscente rappresentati dalla minoranza che per voce del candidato Sindaco Giangiacomo al ballottaggio aveva invece dichiarato che avrebbe coinvolto tutta la minoranza”.
A noi – prosegue e conclude la nota – interessa poco la composizione della giunta, di cui si deve assumere in pieno la responsabilità il Sindaco, ci interessano i fatti: aspetteremo dunque i nuovi assessori alla prova dei fatti assicurando da subito alla città una opposizione vigile ed attenta ma rilevando che è cambiato qualche suonatore ma spartito e direttore d’orchestra continuano ad esprimersi con il metodo del passato quinquennio”.
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.