Banner Top
Banner Top

Codice antimafia, sequestrati beni immobili e società per un milione di euro

I militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Chieti hanno notificato un decreto di confisca disposto dal Tribunale di L’Aquila, in applicazione della misura di prevenzione patrimoniale ai sensi del D.lgs. n.159/2011 (cosiddetto codice antimafia) su proposta formulata dalla Procura Distrettuale Antimafia.

Nello specifico sono stati confiscati, e ritornano nella disponibilità dello Stato, immobili, società commerciali e una ditta individuale per un valore complessivo di circa un milione di euro, che erano nella disponibilità di un noto pregiudicato calabrese di anni 39 già arrestato e condannato a 28 anni di reclusione e che fino ad un mese fa circa era anche sottoposto all’obbligo di dimora in questa provincia.

Fondamentale è stata l’analisi da parte degli investigatori dei redditi dichiarati dal 2000 al 2020 dal preposto e dai suoi familiari, che si sono rivelati esigui e incongrui rispetto al valore dei beni acquistati e al tenore di vita mantenuto con la collaborazione della Questura di Chieti.

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.