Banner Top
Banner Top

Reparti chiusi al San Francesco, 276 in cassa integrazione

Il futuro dei lavoratori della Fondazione Padre Alberto Mileno è sempre più incerto. La struttura guidata dal direttore generale padre Franco Berti e dal Direttore amministrativo Francesco Nardizzi, ha deciso di attivare la cassa integrazione (FIS) per 276 dipendenti che però ora chiedono un incontro urgente con l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì e il direttore generale della Asl Thomas Schael.

La situazione che si è venuta a creare in queste settimane”,denunciano le segreterie territoriali e le Rsu di Fp Cgil, Cisl Fp. , Fpl Uil Rsa “ha portato alla chiusura di un reparto in CSSA (centro socio sanitario assistenziale) e un reparto Nia (normale intensità assistenziale) ex art.26, con conseguente blocco dei ricoveri in entrambi”.

Per i sindacati il ricorso agli ammortizzatori sociali non è una soluzione valida. Per gli stessi è necessario e doveroso attivare un tavolo di confronto per affrontare i temi della crisi anche attraverso soluzioni innovative e alternative.

“Ora – affermano le segreterie sindacaliattendiamo fiduciosi la convocazione dall’assessore Nicoletta Veri e del Direttore generale dell’Asl 2, Thomas Schael augurandociche possa avvenire al più presto”.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.