Banner Top
Banner Top

Lentella, sentenza favorevole al Comune: no alla pala eolica all’ingresso del paese

Per Marco Mancini, neo sindaco di Lentella il periodo di amministrazione del suo comune si apre subito con una sentenza che ha suscitato la soddisfazione dell’intero paese. Il Comune ha vinto in Consiglio di Stato contro la Ewind e la Ewt Italia Development che intendevano sistemare una pala eolica all’ingresso del paese su un sito comunitario. ” Noi siamo per l’eolico e le energie rinnovabili , ma siamo contro l’eolico selvaggio”, ha tenuto a precisare il sindaco Mancini .” Mesi fa facemmo anche un progetto da 19 milioni di euro indicando ovviamente una zona specifica”.

Il Comune guidato dal suo predecessore, Carlo Moro, quando venne a conoscenza della collocazione del palo sul sito comunitario aveva ordinato da subito alle due società di non iniziare i lavori. La Ewind e la Ewt Italia Develpment, tre mesi fa si sono rivolte al Tar per l’annullamento del provvedimento del Comune. Il tribunale regionale ha respinto l’istanza e ora anche il Consiglio di Stato ha dato ragione all’Amministrazione comunale. La pala alta 120 metri e larga 80 sarebbe stata sistemata a un chilometro dal paese . “L’ impatto”, dice il sindaco Mancini ” sarebbe stato devastante per un sito protetto e su un area interessata dal dissesto idrogeologico. Una zona assolutamente inadatta”. La IV sezione del Consiglio di Stato ha ritenuto che non sussistano presupposti per ricorrere contro le decisioni del Tar ed ha condannato le società a rifondere al Comune le spese sostenute, circa 2.500 euro.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.