Banner Top
Banner Top

Terremoto, visita in Abruzzo del premier Draghi: il dovere del ricordo

Visita in Abruzzo del presidente del Consiglio Mario Draghi per l’inaugurazione a L’Aquila del Parco della Memoria di piazzale Paoli dedicata al ricordo delle vittime del sisma del terremoto del 6 aprile 2009 con la presenza della Ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna e il capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.

Questa mattina Draghi ha affermato: «La mia presenza serve prima di tutto a ribadire il dovere del ricordo” perché il terremoto del 2009 «appartiene alla memoria collettiva e del mondo». Come riporta l’Ansa sono queste le prime parole pronunciate dal premier  all’inaugurazione del Parco della Memoria. «Noi non possiamo dimenticare, non dobbiamo dimenticare”, sottolinea. La ricostruzione “procede ovunque, ma con velocità diversa tra un territorio e l’altro. Dobbiamo accelerare, per l’obbligo morale che abbiamo verso tutti i cittadini. Abbiamo deciso di destinare un’apposita linea di investimento del Pnrr» riferendosi alle zone colpite dal terremoto nel 2009, 2016 e 2017. «Questo pacchetto ha un valore di 1,78 mld e finanzia la ricostruzione sicura e sostenibile, il recupero ambientale, e iniziative a sostegno di cittadini e imprese. In settimana diamo il via a questo programma, con l’approvazione del provvedimento che ripartisce le risorse tra le finalità di investimento» ha infine aggiunto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.