Banner Top
Banner Top

Le liste elettorali a quota ventuno, ma alcune hanno meno candidati

Inizia il conto alla rovescia per le liste collegate ai candidati sindaci, che in questa tornata elettorale sono sei: Francesco Menna (centrosinistra), Guido Giangiacomo (centrodestra), Dina Carinci (M5S e ChiAmaVasto), Alessandra Notaro (La Buona Stagione), Angela Pennetta (L’Arcobaleno) e Anna Rita Carugno (Ora, rispetto per tutti gli animali).

LE LISTE IN CAMPO – Scade il 4 settembre, alle 12, il termine per la presentazione delle liste che dovranno poi superare l’esame della Commissione elettorale.  In questi giorni partiti e movimenti civici sono alle prese con il reclutamento degli ultimi candidati e con il completamento delle liste. Se ne prevedono in tutto 21, ma non è escluso che il numero aumenti. E’ di queste ore la notizia di una quinta lista in appoggio al candidato del centrodestra, Giangiacomo rispetto alle quattro previste inizialmente: Lega, Movimento Vasto, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Si chiama “Vasto al futuro” ed il logo (scritta arancione su sfondo azzurro), gira in queste ore sui social.

“Stiamo lavorando alla quinta lista”, conferma Giangiacomo, “dopo aver completato le prime quattro e aver avuto un riscontro significativo, abbiamo pensato di aggiungerne un’altra. E’ la seconda lista civica della coalizione e sarà sicuramente presente alle elezioni del 3 e 4 ottobre”.

Non tutti però vogliono scoprire le carte prima della presentazione ufficiale. E’ il caso del sindaco uscente, Menna che vanta il maggior numero di liste. Se ne prevedono in tutto sei, ma non è escluso che spunti anche la settima. Andrebbero ad aggiungersi a quelle che ha schierato in campo alle elezioni del 2016 e che anche in questa consultazione elettorale vengono riproposte. Sono Pd, Avanti Vasto, Sinistra per Vasto, Città virtuosa, Filo comune. Sono invece quattro le liste in appoggio a Notaro (La Buona Stagione, Vasto in Azione, Vasto 5.0 e Per Vasto), tre per  Carinci (M5S e due civiche), due per Pennetta e una per Carugno.

E’ alta la probabilità che non tutte le liste saranno al completo con 24 candidati consiglieri.

PROGRAMMI E PROPOSTE  – Tutti i candidati stanno illustrando, soprattutto sui social, il loro programma. “Piantare, recuperare e rigenerare” sono le parole d’ordine del movimento civico L’Arcobaleno, che presenta la sua rivoluzione green per Vasto. Il rispetto e la valorizzazione  dell’ambiente è  alla base di ogni scelta amministrativa della città”, dice la candidata sindaco, “ è troppo bello e importante il patrimonio naturalistico e paesaggistico  di Vasto per non considerarlo il punto centrale di ogni nostra azione. Nella nostra agenda programmatica grande rilievo viene dato alle politiche  per l’ambiente in un’ottica di ampia collaborazione con i cittadini, con il mondo della scuola e con le altre istituzioni».

Partendo dagli incendi che in questa stagione, ma anche in quelle addietro hanno devastato ettari ed ettari di macchia mediterranea, l’avvocato Pennetta propone di piantare un albero nuovo per ogni albero arso.

«La mia sarà la più grande  campagna di piantumazione mai avvenuta in città»., annuncia la candidata sindaco, “ e sarà affiancata da una  serissima politica di controllo e sorveglianza del territorio per  contenere l’orrendo crimine degli incendi dolosi”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.