Banner Top
Banner Top
Banner Top

A Punta Aderci mai partiti i lavori già finanziati

Le opere per il dissesto idrogeologico, per le quali la Regione ha stanziato 270mila euro, non sono state ancora realizzate. Stesso discorso per gli interventi di rinaturalizzazione previsti sulla falesia interessata dal devastante incendio dello scorso anno. A distanza di circa 12 mesi dal rogo è rimasto tutto invariato nella riserva di Punta Aderci, fatta eccezione per la vegetazione ricresciuta spontaneamente senza l’aiuto dell’uomo. Eppure l’area protetta continua ad essere a rischio. Prova ne è l’incendio scoppiato nelle scorse settimane di sera e subito circoscritto grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco, i quali sono riusciti ad evitare che le fiamme si propagassero alla vegetazione circostante.

C’è sicuramente una maggiore attenzione dopo l’incendio dello scorso anno”, spiega Alessia Felizzi, referente della Cogecstre, la cooperativa di Penne che ha in gestione l’area protetta, “per quanto riguarda la sorveglianza è ancora in vigore la convenzione con i Baschi Azzurri. Per il resto è tutto come prima in attesa di capire quali saranno gli sviluppi, visto che la nostra gestione è in scadenza”.

Restano le difficoltà legate all’ampio territorio oggetto di tutela: la riserva naturale di Punta Aderci si estende su una superficie di 285 ettari, che arriva a circa 400 ettari se si include la fascia di protezione esterna. Oltre alla estensione dell’area protetta c’è il problema dei diversi ingressi da tenere sotto controllo.

E’ davvero difficile in queste condizioni garantire la sorveglianza”, sostiene Felizzi, “l’attenzione resta alta, ma le difficoltà sono oggettive”.  

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.