Banner Top
Banner Top
Banner Top

Mobilità e turismo sostenibile, il Porto di Vasto entra nei circuiti europei

Presentati giovedì a Vasto i nuovi progetti indirizzati all’’Europa che faranno da trampolino di lancio per il Vastese. I progetti sono due: “Icarus” e “Framesport” finanziati dall’asse Interregionale Italia-Croazia.

Una svolta europea dunque quella dell’Arap che guarda al futuro e alla fruibilità di servizi all’avanguardia ed ecostostenibili ritenuti fondamentali per uno sviluppo economico nazionale ed internazionale di Vasto e di tutto l’Abruzzo al passo con i futuri target internazionali.

“Chi verrà in Abruzzo e nel Vastese – ha spiegato il presidente Giuseppe Saviniavrà tutti i servizi e le informazioni necessarie. Informazioni per sapere dove mangiare, come muoversi e anche dove visitare musei e paesaggi. E ancora, ricevere gli orari dei treni e dei servizi aeroportuali. Valorizzeremo il mare, gli approdi e i porti turistici. La App “Happy Travel”, che consentirà ai diportisti un servizio integrato ed ecosostenibile, verrà fornita gratuitamente agli enti istituzionali come strumento di e per l’incentivo alla mobilità ecosostenibile sul territorio. Grazie a questa App sarà possibile pianificare i percorsi auto-bici nei nodi di trasporto. Queste caratteristiche  risultano fondamentali se rapportate agli incrementi turistici derivanti dall’inaugurazione della nuova pista ciclabile costiera. L’App – prosegue Savini – sarà tanto più fruibile quanto più verrà implementata e diffusa dalle amministrazioni comunali che potranno dare il loro contributo nei contenuti e nell’arricchimento costante”. 

Il secondo progetto invece, “Framesport” ha l’obiettivo di sviluppare a lungo termine il porto di Punta Penna e i piccoli porti dell’Adriatico visti con un ruolo di motore per la crescita sostenibile delle aree costiere.
“Sarà realizzata – ha spiegato il presidente dell’Arap – una piattaforma ICT come strumento operativo per la gestione dei porti, con miglioramento di efficienza e amministrazione delle aree funzionali. Verrà sviluppato anche, come azione pilota, un Innovation Lab, per promuovere attività di progettazione e crescita non solo dei piccoli porti abruzzesi ma di tutta la fascia adriatica”.

La costituzione del nuovo Ufficio Europa di Arap è focalizzata proprio sulla progettazione europea con partenariati nazionali ed internazionali, al fine di cogliere opportunità per il territorio e acquisire competenze utili.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.