Banner Top
Banner Top
Banner Top

D’Alessandro: “Spettacolo mediocre. Sigismondi decida presto e bene”

All’amico Etel Sigismondi raccomando di non trattare Vasto come figlia di un Dio minore e di non pensare illimitata la pazienza di un popolo, quello di centrodestra, da sempre maggioranza e da 15 anni condannato a espiare colpe che non ha.

La sensazione è che Vasto sia diventata una succursale di Lanciano, potendo esprimere il candidato soltanto a ‘ricasco’ della città frentana. Non è accettabile, come non è accettabile la fatica dei partiti a fare sintesi e a decidere.

Il 20 marzo scorso avevo proposto Cappa o Sigismondi. Sono passati tre mesi, tre mesi persi, e non abbiamo ancora né Cappa, né Sigismondi.

Le scelte deboli, di facciata e di risulta, non si addicono alla sesta città d’Abruzzo. L’augurio è che mercoledì sia il giorno della decisione e della decisione consapevole. Vasto ha bisogno di un vero Rinascimento, di idee, di progetti, di visione.

Se Etel non se la sente di giocare la partita in prima persona, la giochi con chi può vincerla. Sul voto di ottobre la sua responsabilità sarà massima, e da giocatore e da allenatore. Un errore che segnasse l’ennesima sconfitta, potrebbe essere letale per la credibilità di una classe politica che sta dando di sé uno spettacolo di livello mediocre, a voler essere gentile con le parole.

Davide D’Alessandro
Capogruppo Lega

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.