Banner Top
Banner Top
Banner Top

Concorso vigili, 57 candidati ammessi alla prova scritta

Dagli iniziali 268 candidati ai 57 ammessi alle prove scritte che si terranno il 25 giugno nella palestra ex Salesiani di via Santa Caterina da Siena. Ha subito un forte ridimensionamento il numero dei partecipanti al concorso per l’assunzione di 15 agenti di polizia locale. Il piccolo esercito di aspiranti vigili urbani si è man mano assottigliato, fino a ridursi drasticamente dopo le prove di efficienza fisica (corsa, salto in alto e  piegamenti delle braccia) e le prove di guida che si sono tenute dal 15 al 30 marzo nel Parco Moscato, lungo via Del Porto. La procedura concorsuale è ormai agli sgoccioli.

Il presidente della Commissione esaminatrice, Vincenzo Toma ha convocato i 57 candidati ammessi alle prove scritte che si svolgeranno in due sessioni, la mattina e il pomeriggio. Gli aspiranti vigili, che hanno superato le prove di efficienza fisica e il test di guida, devono ora dimostrare di avere una buona conoscenza del codice della strada, del diritto penale e amministrativo e di tutte quelle materie di competenza della polizia locale. Il superamento delle prove scritte è necessario per la partecipazione alle fasi successive della procedura concorsuale.

La mancata presentazione dei candidati all’orario stabilito  sarà considerata – si legge nella convocazione – come rinuncia alla selezione. Si tratta di un concorso molto atteso non solo perché ci sono in ballo dei posti di lavoro a tempo indeterminato, ma soprattutto  perché l’organico della polizia municipale, tra pensionamenti e trasferimenti,  è ormai ridotto all’osso. A conti fatti il personale in divisa in servizio è al di sotto delle 30 unità, un numero decisamente inferiore a quello necessario per una città come Vasto che conta 42mila abitanti e che in estate vede raddoppiare la popolazione.

Dopo le prove scritte ci saranno gli orali”, spiega l’assessore al personale,  Lina Marchesani, “che, stando alla tempistica indicata dal presidente della Commissione esaminatrice,  dovrebbero tenersi a fine luglio. Non credo che i nuovi agenti di polizia locale potranno essere assunti prima di settembre”.

Insomma, non sarà facile per il Comando di piazza Rossetti diretto dal tenente Giuseppe Del Moro garantire turni di lavoro e l’espletamento dei compiti istituzionali durante l’estate, periodo in cui le attività subiscono un fisiologico incremento.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.