Banner Top
Banner Top
Banner Top

A San Salvo l’infiorata da cinquantamila fiori fatti all’uncinetto con la lana e il cotone

Seppur la pandemia abbia costretto a saltare la giornata del Corpus Domini per allestire la tradizionale infiorata come segno di devozione, la Pro Loco di San Salvo per rendere omaggio a quanti, e sono stati in centinaia a collaborare alla realizzazione dei fiori fatti all’uncinetto, ha organizzato quattro giornate per presentare il lavoro frutto di cinque mesi di lavoro.

Nel pomeriggio nell’aula consiliare del Comune di San Salvo è stato presentato il progetto, unico nel suo genere al mondo, che sarà allestito nei giorni di domenica 20 giugno, domenica 25 luglio, sabato 14 agosto e domenica 19 settembre.

“E’ un’iniziativa unica nel suo genere – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – che ha visto la forte capacità di coinvolgimento di centinaia di persone da tutta Italia che attraverso i social si sono sentiti chiamati a partecipare a questo che è sicuramente un evento di fede ma soprattutto di valorizzazione del territorio. Ringraziamo la Pro Loco per aver saputo dar vita a un evento di arte, frutto di originalità e di creatività”.

A presentare l’iniziativa il presidente della Pro Loco San Salvo Nicolino Carrisi: “Nelle quattro giornate via Roma e piazza Giovanni XXIII diventeranno lo spazio cittadino dove verranno esposti sette pannelli di media e piccola grandezza con un ulteriore pannello centrale di grandi dimensioni. Un allestimento di oltre cinquantamila fiori, frutto del lavoro di 150 persone, tutti fatti a mano utilizzando la lana e il cotone. Sarà un’emozione grande da vivere. Ad ogni ulteriore data verranno aggiunti altri due pannelli e così fino alla fine”.

La particolarità di questa iniziativa è stata quella che hanno collaborato, con una sorta di tam tam sui social media, le uncinettine di gran parte dell’Italia. I fiori sono arrivati per posta o consegnati addirittura a mano da diversi comuni dell’Abruzzo, del vicino Molise, dalla Toscana, dalla Campania, Sicilia, Lazio, Liguria, Piemonte e Lombardia.

“Voglio segnalare – dice a sua volta Maria Sabatini, coordinatrice del progetto – che l’Infiorata all’uncinetto è stata una grande occasione di aggregazione sociale e popolare. A tal proposito voglio citare due casi. Il primo di due signore di Casalanguida che si sono portate nel loro paese un pannello di due metri quadrati che poi è stato esposto in piazza dove chiunque ha collocato un fiore, mentre un signora di Napoli ha passato un weekend presso la nostra sede a legare i fiori insieme alle organizzatrici”.

La Pro Loco San Salvo ringrazia “quanti hanno  sostenuto questa iniziativa perché senza di loro non avremmo potuto sostenere le spese per l’acquisto i gomitoli di lana e di cotone e le reti di plastica dove montare i disegni realizzati con i fiori. In particolare Gino Raschia, Antonella Vicoli, Michele Raspa, Pietro Tinari, Gino Colella, Nicola Checchia, Teknoarredo, Cosmo Gomme, Vitale Ialacci, Supermercato Raspa, San Salvo Gomme, Punto Luce, Farmanetis e Oreste Di Francesco.

Alla conferenza stampa erano presenti gli assessori Maria Travaglini e Tony Faga e la consigliera Carla Esposito.

  • infiorata 2021
  • infiorata_2021

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.