Banner Top
Banner Top

Autolavaggio sanzionato per 23mila euro: lavoratori in nero e precarie condizioni igienico-sanitarie

Lavoratori in nero impegnati nel lavaggio di un’auto persino in quattro persone, mascherine abbassate o non indossate, condizioni igienico-sanitarie precarie. I carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro e quelli del Nucleo operativo e radiomobile di Chieti hanno sanzionato  un autolavaggio di Chieti che offre a prezzi concorrenziali il servizio di lavaggio delle auto.

I militari hanno accertato e contestato numerose violazioni sia amministrative che penali, oltre a quelle della normativa anti Covid 19. In particolare, uno dei lavoratori operava in nero, senza la prevista formazione e senza esser stato sottoposto ad alcuna verifica medico–sanitaria, ma soprattutto sono state elevate circa 16.000 euro di sanzioni per non aver rispettato la normativa in materia di sicurezza, igiene e salute nei luoghi di lavoro., mentre quelle amministrativee ammontano a circa € 7.000.

L’attività, gestita da un egiziano, dovrà restare chiusa per cinque giorni per la violazione della normativa anti Covi -19, ma gli è stata sospesa l’attività fino a quando non regolarizzerà gli aspetti concernenti la posizione del lavoratore.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.