Banner Top
Banner Top

San Salvo, il 25 aprile al via le nuove tradizioni in onore di San Vitale

C’è il tempo in cui siamo chiamati a ripercorrere antiche tradizioni trasmesse dalle generazioni precedenti e c’è il tempo per avviare cose nuove lasciando da parte sentimenti nostalgici che non fanno percepire la bellezza dei segni dei tempi.

Il Covid 19 ci sta chiamando a questo.

Una delle attrattive storiche della città di San Salvo è legata a un’antichissima tradizione del culto del patrono, San Vitale Martire: le “sagnitelle”.  Fino al 2019, in uno dei sabati precedenti il 28 aprile, dopo che i trattori addobbati a festa, sfilavano per le vie del paese, molti di sansalvesi e non solo, si ritrovavano in un determinato luogo (negli ultimi anni piazza Vitale Artese), intorno a mezzogiorno, per assistere alla benedizione e per consumare le sagne, fatte rigorosamente a mano, da diversi volontari.

A causa della pandemia che sta coinvolgendo l’intera umanità, come anche lo scorso anno, questo non potrà essere vissuto e nel desiderio di iniziare qualcosa di nuovo il parroco don Raimondo Artese, in accordo con il comitato feste di San Vitale, ha pensato di iniziare una nuova tradizione di “sagnitelle”.

Vista la pandemia e le scuole aperte, solo per quest’anno si cambia giorno: non più il sabato ma la domenica.

Domenica 25 aprile, durante le celebrazioni eucaristiche delle ore 10.00 e delle ore 11.30 si vivrà la benedizione delle sagnitelle all’interno della celebrazione, che è il nutrimento per eccellenza e definito per la vita eterna: la santa messa. Ognuno si porterà il vassoio di sagnitelle preparate in casa o acquistate. Durante la processione offertoriale verranno simbolicamente portati in dono dinanzi all’altare i prodotti che solitamente servono per la preparazione delle sagnitelle. Il parroco procederà alla benedizione della pasta. Verranno altresì benedetti i pacchi di farina e pasta destinati alle famiglie più bisognose. Tempo permettendo i due eventi verranno vissuti all’aperto in piazza San Vitale.

Per chi non potrà partecipare fisicamente all’evento potrà ricevere la benedizione da casa partecipando spiritualmente a uno dei due eventi seguendo le dirette sulle pagine Facebook e Youtube Parrocchie3.1.

Il comitato feste San Vitale e il parroco don Raimondo invitano altresì i cittadini a fotografarsi con le sagnitelle e a postare sui vari profili personali e sulle pagine social preferite scrivendo sul post: #sanvitale2021. Questa dicitura aiuterà a creare una galleria comunitaria virtuale con le immagini di questo particolare evento.

Da Lunedì 19 aprile al termine della Messa delle 8.30 ci sarà la Novena in onore di San Vitale Martire, patrono di San Salvo, e questo anno, per invocare la liberazione dalla Pandemia, la novena verrà ripetuta anche la sera alle 17.30.

 

Martedì 27 aprile, durante la messa prefestiva delle ore 18.30 (che tempo permettendo verrà celebrata in Piazza San Vitale), verranno benedetti i taralli che ognuno si farà e porterà da casa. Per chi sarà impossibilitato a partecipare alla celebrazione potrà seguire e ricevere la benedizione spirituale tramite la diretta Facebook e Youtube sulle pagine di Parrocchie3.1. (e anche in questa occasione postare le foto, della preparazione, con #sanvitale2021)

Per il 28 in seguito vi daremo il programma

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.