Banner Top
Banner Top

Laudazi: “Nessuno ostacoli il Porto di Vasto”

Alcune nostre osservazioni  – a difesa del Porto di Vasto –  sul “fantasmagorico” progetto Calliope  hanno scatenato un putiferio di natura pseudoambientalista.

La tipica reazione  di chi viene colto mentre sta rubando le caramelle e che , invece di entrare nel merito dei problemi sollevati , preferisce ricorrere alla personalizzazione  volgare .  Un “forum” , astioso ed inutile , che non ci tocca.

Noi , da tempo , sosteniamo che occorra trovare a Vasto un corretto equilibrio tra le zone costiere fragili e protette delle Riserve  e le aree portuali  della Z.I. di Punta Penna,  da trasformare in Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate, anche  per il tramite di una attenta riconversione  degli usi ammissibili , per i quali abbiamo  anche presentato un dettagliato Piano Particolareggiato .  Sosteniamo anche che basta edilizia residenziale e consumo del suolo lungo la costa , a valle della S.S. 16 ,  che è necessario rimediare a ritardi ed orrori di superficialità  ed incompetenza , commessi nella progettazione e nella  realizzazione in corso della Via Verde e  che occorre valorizzare  il recupero delle emergenze monumentali dei trabocchi della nostra costa . Per tutte queste questioni abbiamo prodotto atti , innovativi e  moderni , senza essere ascoltati  .

Noi studiamo molto, pratichiamo meglio di chiunque altro  il territorio e non accettiamo, da nessuno , illazioni di ridotta conoscenza delle questioni trattate.

Crediamo , inoltre, nelle capacità di progetto , di vigilanza e di controllo delle associazioni ambientaliste, ma ne evidenziamo le limitate capacità di gestione   e non sopportiamo  le azioni subdole , partorite dai “sinistri”  amici della nostra terra che , con la scusa della salvaguardia degli ecosistemi fragili del vastese , operano da anni per deprimere la economia del nostro paese e tentano di svilire il nostro Porto,  con l’utilizzo artefatto dei vincoli .

Pensate, infatti, cosa potrebbe ammantarsi  – IN PARTE – sotto la copertina del prestigioso progetto bilaterale Italia – Cipro ,   Life-Natura , denominato CALLIOPE :  in maniera  – come al solito –  opaca ed intrasparente  abbiamo accertato essere  prevista una ipotesi  di  riserva marina , non solo davanti a Punta Aderci ,  ma anche  dal lato sud del Porto di Vasto ,  proprio sopra il molo di levante , che si dovrebbe allargare , in pieno ed evidente contrasto con il vigente  PRG, con il Piano Regolatore Portuale  e con la perimetrazione della ZES  . Se non è un macroscopico errore di perimetrazione , allora  ci venga spiegato di cosa si tratta .

A nostro parere , si tratta di una proposta progettuale da ricovero  psichiatrico , avviata di nascosto, senza  una chiara motivazione  delle effettive ragioni e dei fabbisogni globali della  costa vastese  , senza l’ascolto degli Enti e  con la connivenza del Comune di Vasto , in danno dei vastesi , del lavoro dei nostri giovani  e del nostro territorio .

Non ci fidiamo,  per la valorizzazione e la tutela della  nostra gente , del Sindaco Menna e dei suoi “sinistri” sodali , che approvano contemporaneamente , riserve lungo la costa e piani di lottizzazione ( Piano Costa,  Zona F3,  C1)  , che combinano macelli nella progettazione e nei tracciati delle piste ciclabili, che bloccano i finanziamenti per il turismo , che  ritardano bonifiche, isole ecologiche e opere di protezione contro i dissesti e le frane   .

A tutti diciamo , chiaramente : nessuno tocchi  il Porto di Punta Penna , motore e volano del rilancio della nostra Vasto .

Il Nuovo Faro

Dott. Ing. Edmondo Laudazi

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.