Banner Top
Banner Top

Sì all’autopsia sul corpo della giovane mamma

E’ stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Chieti la salma di Anna Zinni, la 29enne giovane madre morta il 23 marzo a causa di un malore. La decisione è stata presa dal sostituto procuratore della Repubblica, Michele Pecoraro sopo l’esposto presentato in Procura dagli avvocati Elisa Pastorelli, Raffaele Giacomucci e Isabella Mugoni, legali dei familiari della sfortunata donna.

Presto il magistrato deciderà a chi affidare l’esame autoptico. Anche la famiglia Zinni ha deciso di nominare un proprio perito che assisterà all’esame medico legale. Prima di poter effettuare l’autopsia, così come previsto dalle norme sulla pandemia, la salma di Anna Zinni sarà sottoposto agli accertamenti anti Covid.

“La famiglia di Anna Zinni”, spiegano gli avvocati Pastorelli, Giacomucci e Mugoni “assicurano che fino al momento in cui Anna ha accusato il malore, è sempre stata bene. Non ha mai avuto malesseri. Chiedono quindi di sapere cosa può aver provocato il mancamento e una morte così rapida”.

“Quando è arrivata l’ambulanza del 118, lei aveva ripreso i sensi“, affermano gli avvocati. “Purtroppo dopo nemmeno un’ora è morta. I genitori, il marito e i fratelli non accusano nessuno ma non riescono a rassegnarsi ad una morte così improvvisa. Il certificato rilasciato dopo la morte di Anna, parla di malore, sospetta embolia polmonare e arresto cardiaco. Una perizia medico legale dovrebbe chiarire cosa ha provocato l’embolia e l’arresto cardiaco” , affermano gli avvocati Pastorelli, Giacomucci e Mugoni.

La cartella clinica di Anna Zinni è stata sequestrata dai carabinieri che hanno avviato le indagini sulla vicenda. Toccherà ai militari ricostruire le ultime ore di vita della ventinovenne, scoprire se avesse assunto dei farmaci e in caso affermativo perchè. Ma anche se prima del mancamento o in passato avesse avuto altri sintomi. Non sarà tralasciato nessun particolare.

La tumulazione al cimitero avverrà al termine dell’esame autoptico. I funerali sono già stati celebrati.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.