Banner Top
Banner Top

Laudazi: “Si eviti che a Vasto cani e gatti vengano trattati come i cittadini”

L’incedere del tempo non modifica la drammatica situazione del Canile Comunale di Vasto, obsoleto e fatiscente, come rimarcato anche dai consiglieri comunali Carinci e Gallo del M5S.

Annotiamo anche noi, a riguardo, solo scuse e giustificazioni su ancestrali ritardi.

Il presidio veterinario cittadino è divenuto praticamente impraticabile,  mentre la Amministrazione continua ancora ad agire in maniera confusa ed inefficace, scaricando le responsabilità – come al solito – su altri e rinviando a tempo indeterminato la risoluzione del problema,   sia per gli ospiti del canile che per gli operatori che sono costretti a gestire il funzionamento del delicato settore, con ammirevoli sacrifici e sforzi sovrumani.

Il Nuovo Faro ritiene che il canile, con annesso gattile sanitario, debba essere realizzato urgentemente e che i  propositi messi in campo da Menna e sodali , siano insufficienti ,  nonostante i consigli dati e rimasti, fino ad ora,  inascoltati.

L’Amministrazione  ha, infatti,  da tempo acquistato un terreno lontano , disagiato e a costi spropositati, senza aver avuto  nemmeno  a disposizione un progetto di massima , una spesa presunta dell’opera completa  e la indicazione di chi dovrà sostenere tale costo , rinviato a contribuzioni ministeriali di cui non si conosce l’importo e la tempistica .

Una corretta azione amministrativa, per la realizzazione di una opera pubblica, avrebbe dovuto, invece, prevedere di programmarla nell’elenco del piano triennale , individuare l’area migliore , approvare un progetto esecutivo , perfezionare il relativo finanziamento ,  appaltare la costruzione  e, infine , realizzarla  sollecitamente . Niente di tutto ciò è stato fatto !

Un ulteriore anno  è passato invano e  del  nuovo canile  non si vede nemmeno il progetto preliminare  che , essendo in  Variante al Piano Regolatore, potrebbe essere almeno approvato , invece di essere tenuto incomprensibilmente nel cassetto  .

Sostenere che l’opera pubblica non deve essere inserita nella previsione del Bilancio Comunale, perché dovrebbe essere realizzata con una parziale  contribuzione esterna , appartiene alla sequela delle infantilità amministrative di persone inadeguate ad amministrare anche uno scadente condominio .

Il Nuovo Faro, come abbiamo più volte precisato, poichè non si fida di questa Ammistrazione Comunale, ritiene che sia concreto il rischio che il  canile attuale , possa essere  chiuso per motivi igienico sanitari o per interferenza con i lavori di bonifica ambientale della vicina discarica  e riaperto chissà quando , essendo lungo il percorso  che intercorre tra la progettazione di una opera, la necessaria variante urbanistica, l’appalto dei lavori e la relativa realizzazione.

Inseriscano, quindi, gli “oculati” Assessori ai Lavori Pubblici e alla Ecologia , tale opera nel prossimo Bilancio in approvazione  e attivino le  relative procedure ,senza indugi e scuse , prima del termine della legislatura , dotando il canile della  apposita Sezione  riservata  ai felini della nostra Città  ed ai gatti randagi ,  per minimizzare i riflessi sui cittadini di questo ulteriore problema  , oggetto anche di una apposita e partecipata raccolta di firme .

Facciano presto per evitare che solo a Vasto  , cani e gatti randagi ,continuino – speriamo ancora per poco –  ad essere  trattati male come la maggior parte dei cittadini .

Il Nuovo Faro

Edmondo Laudazi   

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.