Banner Top
Banner Top

Finanziamenti del Ministero, Menna: “I progetti potranno essere ripresentati”

“In merito al mancato finanziamento da parte del Ministero dell’Interno per gli investimenti relativi ad opere di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, è bene precisare che siamo già stati contattati dal Ministero dell’Interno che ci ha comunicato che i progetti presentati dal Comune di Vasto per quasi 5 milioni di euro avranno la possibilità di essere ammessi a nuovo bando”. A dichiararlo è il Sindaco di Vasto, Francesco Menna che specifica che il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali ha già comunicato ai Comuni non ammessi, ulteriori risorse per quasi 2 milioni di euro per lo scorrimento in graduatoria delle opere per l’anno 2021 e altri 450 milioni di euro per l’anno 2022 per il finanziamento di una nuova e diversa graduatoria.

“Rassicuro pertanto il Consigliere d’Elisa e quanti hanno preso una tastiera in mano per scrivere sui social, ma soprattutto mi preme rassicurare i cittadini, che anche il Comune di Vasto potrà ripresentare i progetti tanto attesi“, prosegue Menna che ricorda al consigliere d’Elisa che “l’approvazione del rendiconto 2019, in data successiva a quella richiesta dal bando, è derivata dal disavanzo tecnico frutto della sentenza 4/2020 della Corte Costituzionale”.

Il Sindaco Menna precisa che il problema del disavanzo a rendiconto 2019 ha interessato diversi Comuni d’Italia e dell’Abruzzo come Chieti, Pescara.

“Alla luce di questo, invito pertanto il consigliere d’Elisa a votare favorevolmente l’approvazione dei documenti contabili portati in consiglio,  al fine di ottenere i finanziamenti per le opere di messa in sicurezza degli edifici e del territorio,  su cui il consigliere ha sempre votato contro”, continua Menna che precisa che l’amministrazione, in questi ultimi anni, ha approvato molti finanziamenti volti alla messa in sicurezza della città, cosa che non accadeva da tempo.

In questi anni – prosegue l’Assessore all’Istruzione, Anna Bosco siamo riusciti ad intercettare milioni di euro di contributi per la messa in sicurezza delle scuole. Pertanto, non può essere l’esclusione da un bando – che tra l’altro vedrà a breve la sua nuova partecipazione – ad avanzare critiche assurde e pretestuose”, incalza la Bosco che ricorda che sulla “manutenzione e sulla messa in sicurezza degli edifici, questa Amministrazione ha lavorato con impegno e dedizione partecipando a tutti i bandi degli enti sovraordinati ed investendo anche con risorse comunali”.

In merito invece all’ex Asilo Carlo Della Penna mi corre l’obbligo – conclude Menna – di ricordare che è stata questa Amministrazione comunale ad accatastare nel 2017 l’ex edificio scolastico e che il Comune ha già partecipato a tre bandi. Chi afferma che questa Amministrazione ha scarsa capacità progettuale, che è un’Amministrazione degli insuccessi, dice il falso”.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.