Banner Top
Banner Top

Laudazi: “In colpevole ritardo le azioni sul San Pio e sull’Ospedale”

E’ noto che il Consiglio Comunale di Vasto, deliberando unanimemente sulla delicata situazione dell’Ospedale San Pio e sulla materia sanitaria del  vastese  –  con la approvazione di una nostra  mozione  -, ebbe a stabilire tra l’altro :

  • di accelerare i lavori di consolidamento del III° e IV° piano dell’Ospedale San Pio, senza perdere ulteriore tempo e ampliando gli interventi in corso.
  • di sostenere la richiesta promossa dalla Asl n.2, alla Giunta Regionale d’Abruzzo, per l’ottenimento di un adeguato stanziamento necessario per realizzare una radicale manutenzione straordinaria del vetusto nosocomio vastese, consentendo allo stesso di  sopravvivere nel medio periodo e  di riacquistare la perduta totale efficienza operativa e funzionale.
  • di ribadire la necessità e la urgenza di realizzare in tempi brevi il nuovo Ospedale di  confine a Vasto, laddove previsto dal Piano Regolatore della Città  e dove già sono disponibili sia i terreni acquistati che un progetto preliminare da portare avanti.

Senza discussioni.

A questo ultimo riguardo, risulta che persino la apposita Commissione tecnica della Regione Abruzzo, abbia provveduto a rimuovere ogni perplessità riguardante le caratteristiche orografiche ed infrastrutturali dei sito, dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale di Vasto, in località Pozzitello.

Sembrava che tutto fosse stato risolto e che le procedure per la progettazione esecutiva  del nuovo Ospedale  e per l’impegno di un finanziamento per la ristrutturazione provvisoria dell’obsoleto  San Pio, fossero in rampa di lancio. Nulla di tutto ciò.

Il tempo passa e tutto tace, nella già vista modalità in cui, nel silenzio pseudoemergenziale, evidentemente qualcuno non fa quello che dovrebbe fare, anzi continua a fare quello che negli ultimi anni è stato sempre  fatto: ignorare le esigenze sanitarie del vastese e spostare i soldi e le risorse  disponibili nel “biangolo” delle Bermude dell’asse Chieti-Pescara.

Comprenda bene il buon Governatore dell’Abruzzo Marsilio e comprendano bene  e si impegnino  molto i Consiglieri regionali del territorio Marcovecchio e Bocchino e Smargiassi: se la situazione infrastrutturale sanitaria  non migliora rapidamente e se gli interventi promessi non vengono avviati, il prezzo politico e sociale sarà molto pesante, con buona pace del consenso e degli auspicati favorevoli  risultati elettorali.  Si deve quindi  accelerare per rispondere ai bisogni del popolo. Amen.  

Ci si consenta di sollecitare anche  il Sindaco di Vasto, sempre assente quando si stabilisce una linea da seguire, a battersi con il massimo impegno, per ottenere – almeno una volta nel suo mandato – un risultato concreto per la tutela delle ragioni di Vasto e del suo territorio.

 Il Nuovo Faro.

Dott.ing. Edmondo Laudazi

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.