Banner Top
Banner Top

Fermato con un etto e mezzo di cocaina, convalidato l’arresto del 41enne pescarese

E’ stato convalidato ieri mattina dal giudice Anna Rosa Capuozzo l’arresto di D.F., 41 anni di Pescara, titolare di un agenzia di onoranze funebri dell’hinterland pescarese sorpreso dalla polizia stradale sull’A14 con un etto e mezzo di cocaina del valore di 30mila euro.

Il suo difensore, l’avvocato Tullio Zampacorta ha ottenuto per il suo cliente, finito nel carcere di Foggia, gli arresti domiciliari nella sua casa di Spoltore. L’udienza a causa del Covid è stata celebrata via remoto.

Ieri mattina D.F. durante l’interrogatorio di convalida, ha ammesso di aver accettato di fare il trasporto per conto terzi e di averne fatti complessivamente 4. L’indagato, a giudizio dell’accusa, non poteva essere lasciato libero per il timore di reiterazione del reato. L’avvocato Zampacorta ha comunque ottenuto per lui i domiciliari.

L’indagato ha quindi lasciato il carcere di Foggia e in attesa di giudizio non potrà avere contatti con persone diverse da chi vive nel suo stesso appartamento. Gli investigatori proseguiranno le indagini per risalire alle persone che avevano affidato a D.F la cocaina e quelle a cui la droga era destinata.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.