Banner Top
Banner Top

Il M5S Vasto smentisce il Sindaco Menna sulla TARI

La risposta del Sindaco Menna alle nostre sollecitazioni a ridurre le bollette TARI per le imprese economicamente danneggiate a causa del Covid evidenzia che il medesimo non conosce (o finge di non conoscere) il metodo previsto dalla legge per regolamentare la contabilità delle spese connesse alla gestione dei rifiuti e la relativa copertura integrale dei costi mediante la TARI.

Il Sindaco rivendica a suo merito di non aver fatto ricadere sulle bollette dei cittadini280.000 euro di maggiori costi del Civeta a causa del sequestro della terza vasca, a differenza di quanto fatto da altri sindaci.In effetti, altri sindaci hanno seguito la legge e hanno provveduto a modificare il PEF (Piano economico finanziario dei rifiuti) per assicurare la coperturadegli extracostiCivetatramite la TARI. Il Comune di Vasto invece ha coperto questi extra costiattingendo ad altrefonti di bilancio e ciò è inammissibile.

Il Sindaco Menna si vantainoltredi aver mantenuto gli importi delle bollette costanti dal 2015, anche qui a differenza di quanto fatto da altriComuni, da lui non meglio identificati,che le avrebbero aumentate. In effettiperòa Vasto le bollette avrebbero dovuto diminuire per i seguenti motivi:

  • Nel 2019, rispetto al 2015 la quantità di rifiuti prodotta dalla Città è diminuita da 19.000 a 18.000 tonnellate(-5,2%);-
  • La percentuale di raccolta differenziata è aumentata dal 47% al 71% (ma iricavi deimateriali differenziati sono stati regalati in larga parte alla Pulchra mentre i risparmi in discarica sono stati vanificati dagli aumenti tariffari del Civeta);
  • La riduzione del canone di circa 300.000 euro, derivante dal nuovo contratto con la Pulchra privatizzata non è stata inserita nel PEF 2019
  • Il M5S ha denunciato anomali aumenti, o mancate diminuzioni, del canone Pulchra che il Sindaco ha ripetutamente rifiutato di verificare contabilmente.

Per inciso,a Lanciano le bollette TARI sono più basse del 9% rispetto a Vasto pur essendo la produzione pro capite di rifiuti più elevata del 13%.

Dunque, il Sindaco Menna non accampi altre scuse e faccia in modo che il PEF 2020 comprenda agevolazioni per ridurreconcretamentele bollette TARI alle imprese colpite dalle restrizioni Covid.

M5S Vasto

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.