Banner Top
Banner Top

San Salvo, buoni spesa per le fasce più fragili. Le domane vanno presentate entro il 14 dicembre  

“Abbiamo individuato con una delibera di giunta i criteri per usufruire del nuovo fondo di solidarietà alimentare previsto dal governo nazionale per dare risposte immediate alle fasce più fragili della nostra comunità. Da oggi i miei concittadini possono presentare la domanda per ottenere i buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità presso gli esercizi convenzionati con il Comune”. Ad annunciarlo il sindaco Tiziana Magnacca che ha predisposto attraverso l’Ufficio delle Politiche sociali i criteri per accedere a questo beneficio.

“Tengo a precisare che i buoni spesa – sottolinea  il sindaco – sono destinati a chi ha davvero bisogno e che sono esclusi coloro che già percepiscono dallo Stato altri redditi come ad esempio il reddito di cittadinanza. La priorità andrà alle famiglie che hanno all’interno del loro nucleo componenti con disabilità, invalidità, malati oncologici e minori”.

“Rispetto a quanto è accaduto in aprile la situazione attuale non è omogenea ed occorre organizzarci in maniera tale che gli aiuti durino per il più lungo periodo possibile poiché non sappiamo quando potremo dirci fuori da questa emergenza” puntualizza il sindaco di San Salvo.

L’ammontare mensile è stabilito in 100,00 € per richiedente, con un incremento di 50,00 € per ogni ulteriore componente del nucleo familiare fino a un massimo di 300,00 €.

Le domande vanno presentate dal 4 al 14 dicembre 2020. La presentazione della domanda non equivale all’automatica erogazione del buono spesa.

“Inoltre abbiamo predisposto un avviso riservato agli esercenti di San Salvo – conclude il sindaco Magnacca – chiedendo entro venerdì 11 dicembre di comunicare la loro disponibilità ad accettare i buoni spesa, o per chi lo ha già fatto in precedenza con il decreto di aprile a riconfermare l’adesione, anche impegnandosi a praticare sui prodotti consegnati uno sconto dal 5 al 10 per cento sui prezzi di mercato. Un gesto di solidarietà dei nostri esercenti  che sono certa non tarderà, come sempre, ad arrivare”.

Criteri per presentare le domande per accedere ai buoni spesa:

  • Residenza nel Comune di San Salvo o domiciliato da lungo periodo certificabile con contratto d’affitto o di proprietà,
  • di essere in situazione di necessità in seguito a perdita, sospensione o chiusura attività dovuta all’emergenza COVID 19 (licenziamento, mancato rinnovo del contratto a termine, libero professionista che ha subito interruzione dell’attività lavorativa, titolare di P.IVA con fatturato medio mensile per l’anno in corso inferiore di almeno il 30% rispetto al fatturato medio mensile annualità 2019);
  • non essere percettori di reddito di cittadinanza o reddito di emergenza o altre forme di sostegno pubblico e pensioni di vecchiaia e anzianità;
  • ISEE inferiore o uguale a € 11.000,00;

La  priorità verrà data alle famiglie con presenza di minori, anziani non autosufficienti e/o disabili  a carico, malati oncologici e situazione di fragilità recate dall’assenza di reti familiari e di prossimità.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.