Banner Top
Banner Top

Olio, in Molise previsto un calo del 23%. Ma la qualità è alta

Addio a quasi una bottiglia di olio extravergine Made in Italy su tre con il crollo del 30% della nuova produzione nazionale che dovrebbe attestarsi attorno a 255 milioni di chili. E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti, sulla base dell’aggiornamento previsionale elaborato dall’Ismea e Unaprol per la campagna 2020/21. In Molise, sempre stando allo studio sopra citato, la flessione dovrebbe attestarsi al 23% in meno rispetto al 2019, quando la produzione fu di 2 milioni e 877 mila chili. Nulla questio, invece, sulla qualità del prodotto che resta comunque alta.

L’Italia è il primo consumatore mondiale di olio di oliva con una media, negli ultimi 5 anni, di 504 milioni di chili, seguita dalla Spagna con 483 milioni di chili e dagli Stati Uniti con ben 320 milioni di chili. In Italia 9 famiglie su 10 consumano olio extravergine d’oliva tutti i giorni, sottolinea Coldiretti.

Sul fronte del mercato la minor produzione 2020 e la crescente richiesta di prodotto da parte delle famiglie sta spingendo in alto i listini nelle ultime settimane, con aumenti che riguardano anche gli oli Dop/Igp italiani. Una variazione a rialzo, questa, non applicata dai produttori di Campagna Amica, come quelli dell’Agrimercato di Campobasso, che continuano a vendere il loro ottimo prodotto a km zero allo stesso prezzo dello scorso anno.

Con l’82% degli italiani che con l’emergenza coronavirus sugli scaffali cerca prodotti Made in Italy per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio, il consiglio della Coldiretti è quello di diffidare dei prezzi troppo bassi, guardare con più attenzione le etichette e acquistare extravergini a denominazione di origine Dop e Igp, quelli in cui è esplicitamente indicato che sono stati ottenuti al 100 per 100 da olive italiane o di acquistare direttamente dai produttori olivicoli, nei frantoi o nei mercati di Campagna Amica, dove è possibile assaggiare l’olio EVO prima di comprarlo e riconoscerne le caratteristiche positive.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.