Banner Top
Banner Top

A breve i lavori nel reparto di ginecologia dell’ospedale di Lanciano

Partiranno a breve i lavori di ristrutturazione del reparto di Ginecologia-Ostetricia dell’ospedale Renzetti di Lanciano. E’ stato infatti sottoscritto il contratto con l’impresa aggiudicataria dell’appalto e sono state completate le procedure tecniche per l’avvio del cantiere. L’importo complessivo dei lavori è di 3 milioni e 600mila euro, 400mila euro dei quali messi a disposizioni dal bilancio della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. I ritardi sono stati accumulati per i ricorsi depositati sulle procedure di gara.

«Un passo fondamentale – ha commentato l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì – di quel piano di interventi che questo governo regionale ha posto in essere per il presidio di Lanciano, che come abbiamo ribadito nelle scorse settimane nell’incontro con i medici del nosocomio, riveste un ruolo strategico nella rete ospedaliera abruzzese».

«E’ un intervento atteso da 14 anni e prioritario per l’ospedale Renzetti – ha aggiunto l’assessore Nicola Campitelli -. Con la conclusione dell’iter amministrativo e tecnico, a breve l’impresa aggiudicataria dei lavori potrà aprire il cantiere per ristrutturare il reparto considerato il fiore all’occhiello del nosocomio frentano. Nonostante le difficoltà legate all’evoluzione della pandemia – osserva ancora – il mio impegno è e sarà ancora maggiore per il rilancio dell’ospedale di Lanciano. Voglio ringraziare l’assessore alla sanità, Nicoletta Verì, e la direzione generale della Asl per l’attività svolta e per il sostegno al piano di rilancio della sanità frentana».

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.