Banner Top
Banner Top

Lavano l’auto senza pagare, poi pestano l’operaio. Arrestati due fratelli

Lavano l’auto, ma poi non vogliono pagare l’addetto dell’area di servizio in via Corsica a Termoli e lo aggrediscono con spranghe e mazze di legno, prendendolo anche a calci e pugni quando è già a terra.

Lui, con lesioni gravissime e fratture alle ossa del cranio, è ricoverato in prognosi riservata nell’Istituto Neuromed di Pozzilli (Isernia); gli aggressori, due fratelli, sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio.

Ieri mattina conferenza stampa a Termoli con la dirigente del Commissariato, Maria Concetta Piccitto, e il vice questore Daniela Di Fonzo, dirigente del reparto anticrimine della Puglia settentrionale di San Severo (Foggia).

I due ora sono agli arresti domiciliari. Piccitto ha spiegato che l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha impedito il loro trasferimento in carcere a Larino (Campobasso), struttura già piena. (ANSA).

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.