Banner Top
Banner Top

Castaldi: “Chi non rispetta la quarantena, rischia il carcere. Multe se si è senza mascherina”

“Chi non rispetta la quarantena, rischia il carcere“. Lo ricorda il Sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Gianluca Castaldi che sottolinea che chi non indossa la mascherina viene inoltre punito con la sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro. “E’ bene sapere – prosegue Castaldi – che il reato di contagio è punito con l’arresto e la pena da 3 a 18 mesi oltre all’ammenda da 500 a 5mila euro. La pena non consente l’estinzione con il pagamento di una somma di denaro. Essere contagiati non è reato. Contagiare consapevolmente gli altri con un atteggiamento superficiale lo è. In questo momento così delicato dobbiamo tutti fare il possibile per fermare i contagi”.
Intanto c’è attesa oggi per i risultati dei tamponi fatti agli avvocati, ai magistrati e agli operatori di giustizia del tribunale di Vasto dopo la scoperta di un avvocato positivo al Covid.
Ad invocare invece i tamponi sono gli agenti della polizia penitenziaria della casa lavoro di Torre Sinello dove un uomo detenuto è positivo e rischia di creare un nuovo focolaio. Il sindacato della polizia penitenziaria Sappe definisce “un affronto” la mancata indagine epidemioplogica con i tamponi.
“Dal mese di maggio –  si legge in una nota – la casa lavoro ospita una sezione Covid per tutti i nuovi arrestati della regione Abruzzo. Decisione quest’ultima presa dal provveditorato regionale e contestata dal sindacato dopo il caso di positività di un detenuto arrivato il 25 settembre e scoperto tramite tampone il 02 ottobre. A nulla sono servite le richieste da parte della direzione vastese di ottenere il tanto agognato tampone. Vane sono state le richiesta da parte di ben otto segretari regionali di altrettante organizzazioni sindacali. Perchè“, chiede il Sappe “agli agenti della polizia penitenziaria non vengono fatti i tamponi ?”.
Intanto all’Rsa San Vitale di San Salvo le autorità stanno invece valutando cosa fare. Cresce infatti il numero di contagiati. Le persone positive sono ora 25 e a preoccupare è l’età dei contagiati. Due le anziane che hanno già perso la vita.
Paola Calvano
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.