Banner Top
Banner Top

Vasto, un campo da calcetto e uno da bocce nella Parrocchia di Santa Maria del Sabato Santo

Verrà concessa per 20 anni e in comodato d’uso l’area antistante la scalinata di ingresso della Parrocchia di Santa Maria del Sabato Santo per realizzarci un campo da calcetto e un campo da bocce, senza impiegare strutture fisse. Lo ha stabilito la Giunta comunale con la delibera N. 204 del 15 settembre 2020.

L’iniziativa progettuale proposta scaturisce dalla necessità di dotare la realtà parrocchiale di un luogo di attività oratoriali che sia strumento di inclusione sociale finalizzato, in particolare, alla formazione umana e cristiana delle giovani generazioni valorizzando poi un indispensabile equilibrio intergenerazionale.

“La Parrocchia di Santa Maria del Sabato Santo – si legge nella delibera di Giunta – costituisce una vitale e popolosa realtà parrocchiale della Città del Vasto che, posta nella zona sud del territorio comunale, riunisce le preesistenti realtà pastorali di San Michele Arcangelo e di Sant’Antonio Abate. L’edificio di culto è inoltre posto a presidio di un’area contraddistinta da un’importante sviluppo abitativo che, soprattutto nell’ultimo decennio, ha visto l’aumento delle residenzialità e, al contempo, l’insediamento di molteplici servizi per la collettività”.

Diversi gli interventi realizzati dall’Amministrazione comunale in questi anni come ricordato anche nella delibera di Giunta.

Dai lavori manutentivi e di messa in sicurezza realizzati nella Scuola Primaria ‘G. Peluzzo’ di Via Stirling (ripristino e messa in sicurezza del manto impermeabile di copertura dell’edificio, manutenzione straordinaria dei lucernai, rifacimento del manto d’asfalto dell’anello veicolare pertinenziale di accesso/uscita), alla realizzazione della bretella viaria che va dalla Circonvallazione Istoniense alla struttura parrocchiale e, quindi, all’abitato ad esso adiacente.

Dal progetto di riqualificazione della rete viaria in zona “Alborato” con la realizzazione e la posa in opera del “Monumento al Carabiniere” e la denominazione di sei strade intitolate ad eroi dell’Arma (il Capitano Chiaffredo Bergia, il Brigadiere Sebastiano Preta, il Brigadiere Salvo D’Acquisto, il vice Brigadiere Camillo D’Onofrio, i carabinieri Giustino Fusco e Silvino Michetti), alla rifunzionalizzazione, attualmente in fase di realizzazione, della Casa di Riposo Sant’Onofrio.

Dalla manutenzione della viabilità della Circonvallazione Istoniense, con annessa realizzazione di rialzamenti pedonali rialzati e l’intervento di manutenzione straordinaria del tratto di viabilità di Via Sant’Onofrio (di prossima realizzazione), alla manutenzione delle ville pubbliche.

E infine. Dal progetto, di recente approvazione da parte della Giunta Comunale, di intitolazione toponomastica delle strade comunali, nonché delle ville ricadenti nel quartiere, a Piersanti Mattarella, San Paolo VI, Francesco Loris Capovilla e Carlo Maria Martini, all’imminente realizzazione del marciapiede di Via Madonna dell’Asilo nella centrale rotatoria della Circonvallazione Istoniense e della messa in sicurezza di Via Palombari.

Le spese di realizzazione del campetto e della messa in sicurezza dei luoghi saranno a carico della Parrocchia di Santa Maria del Sabato Santo che si impegna a conservare in maniera integra ed efficiente l’area per tutta la durata della disponibilità, dispensando così l’Amministrazione Comunale da qualsiasi responsabilità.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.