Banner Top
Banner Top

Sapete chi ha portato per la prima volta il gelato a San Salvo?

 

Le principali feste prima dell’ultimo conflitto mondiale  a San Salvo  erano dedicate a San Vitale,  San Rocco, San Vito e Sant’Antonio da Padova;  culminavano con solenni e affollate processioni, grandi concerti bandistici, fuochi d’artificio. Non mancavano le  nocciole,  i lupini  in salamoia,  i semi di zucca, le carrube (suscéll), la riffa (la rreff) , il tiro a segno, il gioco delle tre carte,  il tiro alla fune,  la corsa degli asini,  la porchetta sulla bancarella.

Girava tra la folla festante,  una donna  con un pappagallo dentro una gabbietta,  che estraeva il pianeta della fortuna.  Da Casalbordino veniva  zà Mariannene ( Mariannina)  una donna anziana, alta e robusta;  fu lei a far assaporare il primo gelato ai Salvanesi;  frantumava a colpi forti di martello, i grossi blocchi di ghiaccio che la ditta  “Perrozzi”  le portava da Vasto.

Tutt’intorno un nugolo vociante di ragazzi si buttava a terra per raccogliere le scaglie cadute dal tritaghiaccio a manovella. Zà Mariannene   lasciava correre,  in modo da farsi aiutare a girare la pesante manovella.   Il gelato aveva una  consistenza  troppo acquosa;  si scioglieva subito. I gusti erano solo due :  crema al latte  e  crema al cioccolato (cioccolato si fa per dire; qualche cucchiaiata di cacao.  C’erano i coni  da 5 lire per i bambini, da 10 lire per gli adulti.  Zà Mariannene  per attirare  l’attenzione della gente si metteva a urlare: ” Gelàtti gelàtti, crem’e ciccolàtti!” (Gelati! Gelati! Alla crema e al cioccolato!). I gelati li compravano pochi. I soldi non circolavano.

Michele Molino

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.