Banner Top
Banner Top

Mobilità sostenibile sulla Costa dei Trabocchi

Nuove bike station, green hub con biciclette a prezzi agevolati, parcheggi di scambio e una rete di percorsi ciclabili. Diventa sostenibile la mobilità nella Costa dei Trabocchi grazie ad un progetto promosso da Camera di commercio, Legambiente, Gal Costa dei Trabocchi, Provincia, Regione. Nell’edizione 2020 di “Costa dei Trabocchi mob” si inserisce quest’anno il comune di Vasto.

“Il progetto  nasce per migliorare la mobilità sostenibile dell’intera costa dei Trabocchi con il connubio treno-bici e bici-autobus”, spiega Giuseppe Di Marco, presidente regionale di Legambiente, “il tutto è volto a integrare il sistema di mobilità verde, riproponendo l’attività all’interno delle stazioni e mettendo in piedi anche altre iniziative ed attività. Oggi Vasto si inserisce all’interno di questo progetto con una sua sperimentazione territoriale. Siamo scesi con la linea di Di Fonzo,  che è munita di rastrelliere e che collega Vasto alta con Vasto Marina, stazione dei treni fino ad arrivare a San Salvo. In più c’è il servizio di Tessitore di navetta veloce che permette la discesa con le bici da Vasto centro a Vasto Marina, oltre all’iniziativa del Consorzio Vivere Vasto Marina con il noleggio delle bike  e dei mono-pattini  per potenziare l’offerta. Un laboratorio in costruzione che ha una potenzialità importante se vogliamo rendere veramente verde la bellezza di questa costa”.

Oltre a Carlo Ricci , direttore Gal Costa dei Trabocchi, Alfonso Di Fonzo, presidente delle omonime autolinee, Piergiorgio Molino, presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina, era presente alla conferenza stampa di ieri anche l’assessore Paola Cianci.  

“Il comune di Vasto si inserisce in questo progetto attraverso la promozione del servizio bus con rastrelliere che quest’anno è stato attivato dalla società Tessitore per favorire lo scambio bici-bus”, spiega la delegata alle politiche ambientali, “abbiamo voluto promuovere attraverso una linea diretta il trasporto Vasto-Vasto Marina per i ciclisti  che vogliono percorrere la pista ciclabile evitando il dislivello tra la parte alta della città. Il servizio ha avuto dei riscontri molto positivi ed è in rete con la modalità di trasporto . I punti strategici di intermodalità, la stazione e gli autobus possono essere utilizzati anche da quei ciclisti da coloro che praticano anche il cicloturismo nella nostra città”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.